Pd, Schlein: su errori profonda riflessione

schlein

Alle elezioni politiche, “domenica abbiamo perso nettamente. E bisogna riconoscere la vittoria piena delle destre, in particolare di Giorgia Meloni.

Faremo un’opposizione dura e rigorosa, sul merito, di presidio della Costituzione e di difesa e allargamento dei diritti fondamentali, senza lasciare un centimetro alle discriminazioni e alla marginalizzazione. Saremo di aiuto al Paese”. E’ quanto scrive, sul suo profilo Instagram, Elly Schlein, vicepresidente della Giunta dell’Emilia-Romagna e eletta alla Camera, da indipendente, con la lista ‘PD-Italia Democratica e Progressista’.

Quindi, argomenta, “continueremo nelle battaglie contro ogni forma di diseguaglianza, per il clima e per la dignità del lavoro, lo faremo dentro e soprattutto fuori dal Parlamento. Con umiltà e ascolto, perché abbiamo tantissimo da ricostruire.
Attraverso una profonda riflessione sugli errori, le contraddizioni e gli sbandamenti del campo progressista in questi anni. Per riallacciare pienamente i fili con quei mondi che non si sentono più rappresentati – prosegue Schlein – per lavorare con chi abita ogni giorno i luoghi del conflitto, per recuperare credibilità e la fiducia di chi vogliamo rappresentare. Per affrontare il problema enorme di un astensionismo dilagante – puntualizza – che fa male alla democrazia, specie quando tocca le fasce più povere della nostra comunità”.

Quanto all’esito personale del voto del 25 settembre, dice Schlein rivolgendosi ai suoi follower su Instgram “voglio ringraziare profondamente tuttə coloro che ci hanno dato sostegno e fiducia, e coloro che hanno messo impegno e cuore in questa campagna elettorale, a partire dalla comunità democratica e di tutta la nostra lista. Sono stata eletta alla Camera nel collegio di Bologna e Modena: difficile trovare le parole per esprimere quanto grande sia per me l’onore di svolgere questo mandato in Parlamento”.

E conclude: “Voglio ringraziarvi di cuore per i messaggi di questi giorni, che ho letto tutti, anche quelli cui non son riuscita a rispondere. Grazie per il calore e per non aver perso la speranza. Continuiamo a parlarci, a tenerci strettə, abbiamo tanto da fare insieme. Forza”.

Chi è Elly Schlein, 37 anni, vicepresidente dell’Emilia-Romagna, la numero 2 del presidente Stefano Bonaccini in Regione, e anche il suo è oggi tra i più gettonati per il dopo Enrico Letta nella leadership del Partito democratico.

Elena Ethel Schlein, nata nel 1985 a Lugano, ha iniziato a fare politica in tenera età. Figlia di due accademici, ha studiato al Dams di Bologna e poi a Giurisprudenza, dove si è laureata con il massimo dei voti. E’ stata volontaria per la campagna elettorale di Barack Obama, e poi al fianco di Pippo Civati.

Nel 2014 è stata al Parlamento europeo. Poi alle regionali in Emilia-Romagna si è candidata come capolista di Emilia-Romagna Coraggiosa, e i pochi voti le hanno comunque permesso di diventare la numero due della Regione. Celebre anche il coming out in televisione. Mentre Bonaccini si è complimentato con Giorgia Meloni per la vittoria elettorale, la sua vice non lo ha fatto.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu