Dal prossimo 26 aprile le zone di giallo rafforzato: ripartono bar e ristoranti all’aperto

bar_covid

Da quanto si apprende da fonti di governo dopo la riunione della cabina di regia a Palazzo Chigi durata circa 2 ore, sarebbero emersa la strategia delle prossime riaperture quando dove la pandemia lo consenta. Alla riunione della Cabina di regia presieduta dal premier Mario Draghi (video conferenza stampa) hanno partecipato il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro e i ministri, Roberto Speranza, Maria Stella Gelmini, Giancarlo Giorgetti, Dario Franceschini, Stefano Patuanelli e Elena Bonetti, capidelegazione.

Dal prossimo 26 aprile torneranno in Italia le zona gialle, sulla base dei dati regionali. E’ quanto emerso dalla cabina di regia che si è tenuta stamani. Si tratterebbe però, spiegano fonti di governo, di una zona gialla “rafforzata”, con la possibilità di svolgere le attività sportive e di ristorazione, ma solo all’aperto.

Sempre dal 26 aprile dovrebebro riaprire in presenza tutte le scuole, anche le superiori, tranne che nelle zone rosse. Dovrebbero tornare in presenza anche le università.

Mentre si va verso l’apertura dei ristoranti a pranzo e a cena, ma solo all’aperto, in zona gialla. Da lunedì 26 aprile i ristoranti che forniscono servizio al tavolo all’esterno potranno restare aperti anche la sera.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu