Dal primo ottobre a Reggio la mostra fotografica “Cambio pelle. La forza delle donne”

Tiziana ph. Tosca Spaggiari

Sabato primo ottobre alle 11 in vicolo Trivelli a Reggio sarà inaugurata “Cambio pelle. La forza delle donne”, la terza mostra delle fotografe del collettivo Lady Click – fiore all’occhiello dello storico Fotogruppo60 – che alla ricerca fotografica unisce il proposito di contribuire con il proprio sguardo al dialogo su realtà sociali e su un modo di raccontarsi attraverso l’immagine, riprendendo spazi e sensibilità per le quali l’apporto delle donne è spesso stato lasciato in ombra.

La mostra, organizzata da Apro onlus e Fotogruppo60, già a partire dal titolo richiama il suo sostegno a una campagna importante, quella del progetto “Amica pelle” per l’acquisto di un nuovo macchinario per la cura dei tumori della pelle da destinare al reparto di radioterapia oncologica dell’arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio. Al taglio del nastro sarà presente anche la dottoressa Cinzia Iotti, direttrice del suddetto reparto e presidente di Airo, l’Associazione italiana radioterapia e oncologia clinica.

Ma la mostra racconta anche di un’altra scelta coraggiosa, quella delle persone che, una volta lasciate le rispettive professioni, spesso occupazioni lavorative più certe, hanno deciso di cambiare i propri ritmi e stili di vita per dedicarsi ad attività che coincidano con i propri sogni: dalla viticoltura all’allevamento di animali, dalla coltura specializzata all’apicoltura, fino all’apertura di un agriturismo, i percorsi delle donne ritratte non rivelano solo un filo rosso comune fatto di determinazione e professionalità, ma lasciano anche trasparire nei volti e nella bellezza dei luoghi la soddisfazione per la concretizzazione di un proprio ideale di vita.


Le fotografe Caterina Ambrogi, Ilaria Arpaia, Roberta Cangiari, Daniela Davoli, Daniela Ferretti, Sonia Gambarati, Licia Iotti, Roberta Prampolini, Annarita Vignali, Tosca Spaggiari e Isa Zecchetti hanno scattato osservando da vicino la quotidianità delle donne di cui volevano riprendere i gesti, i rituali, gli ambienti che le vedono nuove protagoniste, conoscendole e immergendosi nelle loro situazioni personali prima di immortalarle per sempre con la macchina fotografica.

La mostra, a ingresso libero fino al 16 ottobre nelle giornate di sabato e di domenica, dalle 10 a mezzogiorno e dalle 15.30 alle 19.30 (oppure su appuntamento: tel. 349-7728274), può contare sul patrocinio del Comune di Reggio e di 365 Giorni Donna (assessorato alle pari opportunità) e vuole contribuire al progetto “Amica pelle” con una raccolta fondi che sarà attiva nei giorni di apertura.


Quest’anno il collettivo LadyClick non ha avuto dubbi nel volere come special guest la fotografa reggiana Laura Sassi, che con lo stesso spirito di condivisione artistica che ha accompagnato le fasi più impegnative della professione ha risposto con una serie di ritratti ad amiche in cui ognuna di queste, in linea con il messaggio della mostra, “cambia pelle”.

La serie “Altri ritratti”, già esposta nel 2018 all’Atelier Due Gobbi 3 a Reggio nell’ambito del festival Fotografia Europea, fa del gioco del travestimento il modo “per cercare un altro sé, fermarlo sulla carta, e poi rifletterci”. Barbara Avagliano, Giulia Baraldi, Daniela Burani, Paola Ghielmi, Lucia Levrini, Giorgia Malaguzzi, Annarita Mantovani, Elisa Pellacani, Rita Piccinini (e la stessa Sassi) diventano così, nei ritratti stampati su grande formato che ricordano una certa tradizione pittorica, la raffigurazione di ciò che si sente altro da sé e ripropongono, nella luce fotografica dell’artista reggiana, un aspetto antico e sempre attuale della fotografia, qualunque sia il mezzo con cui si realizza lo scatto: quello di saper dare forma di realtà anche a ciò che reale non è.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu