Covid, i dati del 5 luglio: in Emilia-Romagna 5.493 nuovi casi e altri 9 decessi

ospedale ricoveri Covid

Con i 5.493 contagi registrati martedì 5 luglio, su un totale di 27.126 tamponi eseguiti nelle precedenti 24 ore (di cui 10.136 molecolari e 16.990 antigenici rapidi), in Emilia-Romagna sono saliti complessivamente sopra quota 1,6 milioni i casi di positività riscontrati in regione dall’inizio dell’epidemia di nuovo coronavirus ad oggi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi effettuati è stata del 20,2%.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 28 (numero invariato rispetto alla rilevazione giornaliera precedente), hanno un’età media di 65,1 anni e sono così ripartiti sul territorio: 2 a Parma (-1 rispetto al dato del 4 luglio); uno a Reggio (dato invariato); uno a Modena (+1); 13 a Bologna (dato invariato); 2 a Imola (dato invariato); 3 a Ferrara (dato invariato); 2 a Ravenna (dato invariato); uno a Forlì (dato invariato); uno a Cesena (dato invariato); 2 a Rimini (dato invariato). Sono invece 1.152 (22 in più rispetto alla rilevazione precedente) i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid degli ospedali, con un’età media di 74,9 anni.

L’età media delle persone risultate positive nelle ultime 24 ore è invece di 46,6 anni. La situazione dei nuovi contagi, divisa per province, fa registrare il maggior incremento nella città metropolitana di Bologna con 1.212 nuovi casi, seguita dalla provincia di Modena con +1.205 casi e da quella di Rimini con +721 casi; a seguire le province di Ravenna (+594) e Reggio (+400), poi Cesena (+386), Forlì (+277), la provincia di Parma (+250), quella di Piacenza (+233), il circondario imolese (+210) e la provincia di Ferrara (+185).

I casi attivi, cioè i malati effettivi, le persone attualmente contagiate e in isolamento, sono complessivamente 61.341 (2.273 in più rispetto alla rilevazione precedente). Nella quasi totalità dei casi però – 60.161 persone (2.251 in più rispetto alla rilevazione precedente), pari al 98,1% dei casi attivi – si tratta di persone in isolamento a casa, con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, oppure del tutto asintomatiche.

Le persone guarite tra le ultime due rilevazioni giornaliere sono state complessivamente 3.211, numero che ha fatto salire il totale delle persone contagiate e poi guarite in Emilia-Romagna dall’inizio dell’epidemia a quota 1.521.825 unità.

Rispetto al monitoraggio di lunedì 4 luglio, tuttavia, sono stati registrati anche altri 9 decessi: uno in provincia di Piacenza (un uomo di 74 anni), uno in provincia di Reggio (una donna di 90 anni), due in provincia di Modena (una donna di 93 anni e un uomo di 84 anni), 4 nel territorio della città metropolitana di Bologna (quattro uomini di rispettivamente 77, 90, 93 e 96 anni) e uno in provincia di Ferrara (un uomo di 84 anni).

Dall’inizio della pandemia ad oggi in Emilia-Romagna sono stati complessivamente 17.142 i decessi attribuiti al virus Sars-CoV-2.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu