Covid. Partorì intubata, bimbo è spirato

ospedale area Covid

Non ce l’ha fatta il bimbo di origine marocchina nato il 15 aprile all’ospedale ferrarese di Cona da una donna di 35 anni, a lungo intubata per le conseguenze del Covid. Il neonato, riporta il Resto del Carlino, si è spento sabato sera.

Partorito prematuro proprio per le condizioni della madre, è sempre rimasto in terapia intensiva: era nato con un peso di poco più di un chilo a 27 settimane. La donna, in ripresa e uscita dal coma ed è in fisioterapia. E’ riuscita a vederlo solo venerdì, per la prima volta, un giorno prima della morte. “L’ha stretto a sé per la prima e per l’ultima volta”, ha detto il padre al quotidiano.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu