Trovata l’intesa tra la Meloni e Berlusconi: insieme al Colle

berlusconi_meloni_new

“L’incontro si è svolto in un clima di unità di intenti e di massima cordialità e collaborazione.
Fratelli d’Italia e Forza Italia si presenteranno uniti, con le altre forze della coalizione, alle prossime consultazioni con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”.
E’ quanto si legge in una nota congiunta Fdi- Fi diffusa al termine dell’incontro tra Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni.

Ha detto Silvio Berlusconi: “Ho incontrato Giorgia Meloni a Roma. Stiamo lavorando insieme per dare il più presto possibile all’Italia un Governo forte, coeso e di alto profilo che sappia affrontare le urgenze sin da subito.

Per questo motivo, Fratelli d’Italia e Forza Italia si presenteranno uniti, con le altre forze della coalizione, alle prossime consultazioni con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella”.

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi era arrivato nella sede di Fratelli d’Italia, in via della Scrofa, per incontrare Giorgia Meloni. Berlusconi è entrato in auto senza rilasciare dichiarazioni. Ad accogliere Berlusconi, che alla sede di Fdi è giunto da solo, c’era Giorgia Meloni che lo ha atteso nel cortile del palazzo.

A lavorare alla ricucitura per tutto il fine settimana sono stati i pesi massimi del centrodestra e che si stesse lavorando a una “riappacificazione” era chiaro anche dalle parole del cofondatore di FdI, Guido Crosetto che ha dichiarato: “Nessuno vuol fare un governo senza FI o che non sia di centrodestra. Abbiamo visto, per anni, governi tra Lega e M5s, M5s e Pd, Lega-Pd-M5s. Vuole che ora non ne nasca uno di centrodestra? Vorrebbe dire farsi molto male. Non succederà. E neppure che FI vada da sola alle consultazioni”. E lo stesso Crosetto, fiducioso, ha poi aggiunto in un’intervista: “Né Silvio Berlusconi né Giorgia Meloni pensano davvero di interrompere il loro lavoro per il bene del Paese per questioni di carattere personale – dichiara al Corriere -. L’Italia viene prima anche delle legittime irritazioni di Giorgia”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu