La Reggiana ripescata in Serie C

Reggiana

Dopo circa un anno da quel 16 luglio del 2018 che segnò la fine della Reggiana di Mike Piazza, il club granata torna sul palcoscenico del professionismo: il consiglio federale della Figc, infatti, ha ripescato in Serie C la Reggio Audace FC (che presto tornerà al nome originario) assieme ad altre importanti realtà del panorama calcistico nazionale come Modena e Virtus Verona, oltre ad Alma Juventus Fano e Paganese.

“La nostra città ritorna così fra i professionisti dopo un solo anno di assenza”, ha scritto la società su Facebook: “Un premio alla passione dei reggiani, a tutto ciò che insieme abbiamo fatto dallo scorso agosto. Grazie a voi che ci avete sempre sostenuto! Oggi possiamo gioire tutti insieme! Lega Pro, un po’ vi eravamo mancati lo scorso anno, vero? Siamo tornati! Noi Ci siamo!”.

Soddisfatto anche il sindaco di Reggio Luca Vecchi: “L’anno scorso, in questi giorni, con una decisione scellerata la proprietà americana della Reggiana decideva di non iscrivere la squadra al campionato, facendola scomparire dal panorama calcistico nazionale nell’anno del centenario. Il Comune, assieme alla Federcalcio e alla Lega, ha gestito in quel momento la manifestazione di interesse che in pochissime settimane ha permesso a un gruppo di imprenditori locali appassionati e coraggiosi di evitare il peggio, permettendo alla Reggio Audace di disputare il campionato di serie D”.

Oggi, a un anno di distanza, “quel gruppo di dirigenti, fortificato dall’arrivo di altri dalla nostra provincia che ringrazio, anch’essi lungimiranti e innamorati dei colori granata, ottiene il giusto riconoscimento. Torniamo a disputare il campionato di serie C, dove era giusto che rimanessimo anche 12 mesi or sono. Oggi voglio ringraziare ancora una volta Luca Quintavalli, tutta la compagine e i compagni di viaggio che rappresenta da oltre un anno, Romano Amadei e i nuovi entrati. Vi meritate questa soddisfazione, Reggio è orgogliosa di voi”, ha concluso il sindaco.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu