Boretto. Deve scontare 2 anni e 8 mesi per violenza a pubblico ufficiale e immigrazione clandestina: arrestato

stazione carabinieri Boretto

Si è concluso con la firma di un ordine di carcerazione l’iter giudiziario che vedeva imputato un uomo oggi residente a Boretto, in provincia di Reggio, condannato per una violenza a pubblico ufficiale commessa nel 2017 in provincia di Mantova e per due violazioni delle disposizioni in materia di immigrazione clandestina risalenti al 2019.

Il provvedimento, che fissa la pena complessiva in due anni e 8 mesi di reclusione, è stato trasmesso dalla procura reggiana ai carabinieri di Boretto, nel cui territorio comunale il condannato ha fissato da qualche tempo la sua dimora. Rintracciato nella giornata di mercoledì 25 maggio dai carabinieri, l’uomo è stato prima accompagnato in caserma, dove gli è stato notificato il provvedimento restrittivo, e poi è stato portato presso la casa circondariale di Reggio, dove dovrà scontare la pena.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu