Facebook Twitter You Tube Google Plus Flipboard
Domenica 24.06.2018 ore 18.23
Sei qui: Home | Pd. Andrea Rossi, eletto, lascia la Regione
3 Commenti
  • Aumenta dimensione testo
  • Diminuisci dimensione testo
  • Invia articolo
  • Stampa articolo

Pd. Andrea Rossi, eletto, lascia la Regione


Era stato candidato al terzo posto nel listino plurinominale di Modena-Ferrara, dopo Piero Fassino e Paola De Micheli, una posizione considerata difficile, scomoda, se non quasi impossibile per esere eletti. Ma il complesso Rosatellum bis, con i suoi calcoli complessi, ha aperto le porte del Parlamento al sottosegretario della Regione e responsabile organizzativo del Pd, l'ex sindaco di Casalgrande Andrea Rossi.

 
"Partiamo da un presupposto - ha detto lui - rinuncerei volentieri al mio seggio per un risultato diverso del Pd. Il partito viene prima di qualunque questione personale. Nei prossimi girni in accordo con il presidente Bonaccini rassegnerò le dimissioni.
 
Per i meccanismi alquanto contorti della legge elettorale per l'elezioni di Rossi manca ancora l'ufficialità, ma la partita di fatto è chiusa. 


Ultimo aggiornamento: 06/03/18

08/04/18 h. 16.35
tony dice:

"Partiamo da un presupposto - ha detto lui - rinuncerei volentieri al mio seggio per un risultato diverso del Pd."

Il risultato del PD è frutto proprio dei comportamenti autolesionisti avuti anche con le candidature stesse.
Multiple e contro il territorio e la fede politica, come la Boschi, candidata ovunque, Orlando, genovese candidato qua, e la Lorenzin, che fino a ieri era con Berlusconi.

Ora il Pd è sotto il 20 e Rossi in parlamento.
Chi è causa del suo mal..

08/04/18 h. 12.24
il fiatone dei minimi dice:

Mediocri discutono come sopravvivere

06/03/18 h. 16.36
chi ha fatto questi calcoli? dice:

non dire gatto finchè non l'hai nel sacco...

Esprimi il tuo commento