Teatro Ariosto. “Il magico Zecchino d’oro”, musical per bimbi

Il-magico-Zecchino-dOro-1

Ritorna l’appuntamento con il musical per i più piccoli: Il magico Zecchino d’oro, al Teatro Ariosto domenica 9 dicembre, ore 16.00 e ore 18.00, prodotto da Fondazione Aida, è un vero e proprio fantasy in stile musical, in grado, da una parte, di divertire i più piccoli e, dall’altra, di riportare i più grandi a rivivere, con un pizzico di nostalgia, le canzoni dello Zecchino che hanno costellato alcuni momenti della loro infanzia.
Il Caffè della Peppina, Volevo un Gatto Nero oppure Quel bulletto del carciofo. Chi non ha mai sentito e cantato queste canzoni? Canzoni che hanno segnato la nostra infanzia e che, oggi, rappresentano e raccontano la vita dello Zecchino d’Oro il celebre festival canoro dedicato ai bambini.

“Il Magico Zecchino d’Oro” è un titolo che già è un programma: un musical davvero particolare nato dalla collaborazione tra Antoniano di Bologna, Fondazione Aida di Verona e Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento. Cosa aspettarsi dal “Il Magico Zecchino d’Oro”? Uno spettacolo nello spettacolo in cui le canzoni saranno protagoniste assolute insieme alla fantasia e un pizzico di magia.

Alice è una bambina un po’ particolare e dalla spiccata fantasia, la quale, una sera, poco prima di addormentarsi, viene svegliata da un strano e singolare tintinnio. E’, infatti, precipitato direttamente dalla luna proprio nella sua cameretta lo “zecchino d’oro” dai magici poteri con il quale “l’Omino della luna” è solito mandare durante la notte i sogni a tutti i bambini del mondo mentre dormono.

Inseguiti dalla terribile Strega Obscura, intenzionata ad impadronirsi dello zecchino magico, Alice e l’Omino della luna si troveranno a compiere un fantastico viaggio in un mondo incantato fatto di sogni e, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, finiranno per incontrare alcuni dei personaggi più famosi del mondo dello Zecchino d’oro: dal Katalicammello, al Carciofo bulletto, dalla Peppina e il suo caffè all’Orangotango bianco e tanti altri.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu