Strage di Bologna. L’ex moglie di Bellini in aula conferma: è lui, lo riconosco

bellini_paolo_bologna_stazione

“Sembra mio marito, è Paolo, è Paolo, perché ha una fossetta qua, ha i capelli più indietro, ma è comunque lui, nella foto del telegiornale lo riconosco ancora meglio. E’ Paolo, ed è riconoscibile da parte mia nella parte inferiore del video, qui però ha i capelli più indietro”.

Lo ha detto Maurizia Bonini, di Albinea, ex moglie di Paolo Bellini, il bandito della Mucciatella, imputato nel nuovo processo sulla strage del 2 agosto 1980, confermando alla Corte di assise il riconoscimento, dopo aver rivisto in aula il video del turista straniero girato in stazione a Bologna la mattina della bomba. L’imputato era uscito dall’aula poco prima della testimone.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu