Rinaldi (Lega): contro sinistra servono le armi

rinaldi_art

Una delle tante chat dedicate a gruppi politici più o meno trasversali e certamente anche l’inesperienza con l’utilizzo di tali strumenti ha giocato un brutto scherzo a Villiam Rinaldi, autostrasportatore di 60 anni, candidato sindaco a Casalgrande (in provincia di Reggio) per la Lega.

Circolano in rete da giorni alcune dichiarazioni shock, certamente riferibili a lui, in cui dice esplicitamente al suo interlocutore (individuabile in Davide Beltrami, segretario della Lega a Scandiano) che “sono quasi convinto di una cosa, che per togliere la sinistra bisogna che prendiamo in mano le armi, e io ne ho tante”. E prosegue: “Poi gli spariamo un colpo in fronte a testa”, precisando che “per accoppare i comunisti e toglierli dalla faccia della terra bisogna sparare a tutti”.


(da telefono o tablet cliccare su “Ascolta dal browser”)

In un secondo audio continua: “Poi è meglio che mi calmi, Dadda (Davide Beltrami, ndr), se no alla prima area di servizio mi fermo, qui verso Padova, vado dentro e il primo comunista me lo mangio dal nervoso che ho”.


(da telefono o tablet cliccare su “Ascolta dal browser”)

Le reazioni. Vaccari: da Rinaldi una violenza inaccettabile

Le reazioni. Il deputato del Pd Andrea Rossi: frasi che lasciano senza parole

Le reazioni. Fiaccadori (Anpi): affermazioni così gravi non sono ammissibili 

Il candidato sindaco della Lega di Casalgrande, Villiam Rinaldi, aveva poi postato su Facebook.

 



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu

Invia un nuovo commento