Reggio. Ubriaco alla guida tampona l’auto dei carabinieri, poi ne aggredisce uno: arrestato

polizia locale municipale Modena etilometro e alcoltest

I carabinieri di Reggio hanno arrestato un uomo di 47 anni di nazionalità romena con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. La vicenda ha avuto inizio in via Cartesio, a Bagno, dove i carabinieri si erano recati per effettuare un controllo nell’area di un ristorante ormai dismesso: all’entrata del parcheggio, tuttavia, l’auto dei militari è stata leggermente tamponata da un’altra macchina, un’Opel Corsa guidata dal 47enne e con a bordo un suo connazionale.

Nell’incidente nessuna persona è rimasta ferita, ma essendo stato coinvolto un mezzo militare i carabinieri hanno richiesto l’intervento della polizia municipale per rilevare il sinistro. Il conducente dell’Opel Corsa, visibilmente ubriaco, ha manifestato fin da subito il suo dissenso rispetto a quest’eventualità, lasciando intendere di essere intenzionato ad andare via.

All’arrivo della pattuglia della polizia municipale il 47enne si è rifiutato di sottoporsi al test dell’etilometro, ma quando ha realizzato che il suo rifiuto non avrebbe comunque impedito la contestazione della violazione di guida in stato d’ebbrezza (che comprende, tra le altre cose, anche il sequestro del mezzo) è andato ulteriormente in escandescenze, minacciando di dare fuoco all’auto prima che gli fosse sequestrata.

Il comportamento aggressivo dell’uomo, nel frattempo, era stata ripreso in video dal comandante di stazione di Rubiera per documentare quanto stava avvenendo: ma il 47enne romeno, una volta accortosi che il maresciallo dei carabinieri lo stava filmando, si è scagliato contro il sottufficiale colpendolo con un pugno alla mano destra e con un calcio alla gamba sinistra. I successivi tentativi di colpire nuovamente il militare non andavano invece a segno, perché a quel punto l’uomo è stato bloccato dagli altri presenti e arrestato.



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu

Invia un nuovo commento