Reggio. Fino a domenica la sagra della Giarèda, come cambia la viabilità

giareda

Dal 7 all’11 settembre a Reggio torna l’appuntamento con la Giarèda, la festa in onore della Beata Vergine della Ghiara, protettrice della città e della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla. L’edizione numero 43 della festa sarà inaugurata mercoledì 7 settembre alle 17 in piazza Gioberti alla presenza delle autorità cittadine civili e religiose.

Le celebrazioni liturgiche e i momenti di preghiera culmineranno con la messa solenne nella basilica della Ghiara celebrata giovedì 8 settembre alle 11 dal vescovo mons. Giacomo Morandi.

Nelle cinque giornate di festa non mancheranno il mercato, con prodotti dell’artigianato ed enogastronomici tipici, che si snoderà tutti i giorni lungo corso Garibaldi da via Emilia Santo Stefano fino a piazza Roversi, e che nel weekend (sabato 10 e domenica 11 settembre) si estenderà anche sulla stessa via Emilia Santo Stefano; e poi ancora mostre, le premiazioni del concorso di poesia dialettale e le visite alla basilica e al museo della Ghiara (su prenotazione).

Dal 7 all’11 settembre, dalle 8 alle 23, presso il chiostro piccolo in via Guasco sarà allestita la mostra di scultura “Sul sentiero di Pietra – Trent’anni di scultura insieme”, a cura della Scuola di scultura di Canossa (ingresso gratuito).

Durante la Giarèda la basilica della Ghiara sarà aperta nei giorni feriali dalle 7.10 alle 12.10, dalle 16 alle 19.30 e dalle 21 alle 22; domenica 11 settembre, invece, dalle 7.10 alle 12.30 e dalle 16 alle 21.30. Nei giorni feriali le messe saranno celebrate tutti i giorni alle 7.30, alle 9 e alle 18.30, mentre domenica 11 settembre alle 7.30, alle 9.30, alle 11.30, alle 18.30 e alle 20.30.

Venerdì 9 e sabato 10 settembre alle 15 e alle 15.30 sono in programma visite guidate alla basilica e al museo della Ghiara; domenica 11 settembre, alle 17, è in programma la visita guidata “Ori e argenti” nel museo della Ghiara (ingresso gratuito su prenotazione, massimo 25 partecipanti per visita; prenotazioni online su EventBrite, di persona o via telefono allo Iat (tel. 0522-451152, dal martedì alla domenica dalle 9 alle 14).

Il programma della Giarèda

Mercoledì 7 settembre, dopo il taglio del nastro della manifestazione, alle 17.30 sarà inaugurata “Altari fioriti in basilica”. A seguire, alle 18.30, sarà celebrata una messa in basilica presieduta da don Francesco Ametta, ordinato presbitero proprio quest’anno. Alle 21 nel chiostro minore di corso Garibaldi spazio a “Compagni di viaggio”, concerto di musiche composte da Daniele Semprini e testi di Edoardo Tincani.

Giovedì 8 settembre, invece, la giornata con alcuni appuntamenti religiosi, tra cui la messa solenne nella basilica della Ghiara presieduta dall’arcivescovo Giacomo Morandi alla presenza dei sacerdoti della diocesi. Alle 20.30 nella chiesa di San Giovanni Evangelista (nota anche come San Giovannino) in piazza San Giovanni ci sarà “Presentazione del restauro del crocifisso” a cura della restauratrice Roberta Notari – con successiva apertura della chiesa per le visite (dalle 21.30 alle 22.30), ad accesso libero per gentile concessione della Venerabile Confraternita dell’Immacolata Concezione e di San Francesco d’Assisi. Alle 21 il chiostro minore di corso Garibaldi ospiterà invece “La Madonna della Ghiara da Reggio a Fivizzano attraverso l’Appennino”, una conversazione a cura di Clementina Santi e Giuseppe Piacentini.

Venerdì 9 settembre alle 18 in sala del Tricolore, in municipio, sono in programma le premiazioni del 43° concorso di poesia dialettale “La Giarèda” (accesso libero). Alle 19.30, nel chiostro minore di corso Garibaldi, i giovani protagonisti dei “Cammini della fede” si scambieranno le esperienze fatte nei diversi cammini. Dalle 21 alle 23 la chiesa di San Giovanni Evangelista in piazza San Giovanni sarà nuovamente aperta per le visite. Alle 21, sul sagrato della basilica della Ghiara, la giornata si chiuderà con il concerto della Filarmonica Città del Tricolore, diretta da Stefano Tincani.

Sabato 10 settembre alle 21 nel chiostro minore di corso Garibaldi i giovani protagonisti dei “Cammini della fede” si scambieranno le esperienze fatte nei diversi cammini.

Domenica 11 settembre alle 21, sempre nel chiostro minore, ci sarà l’esibizione del Coro civico di Guastalla per una rassegna di canti laici e religiosi.

Come cambia la viabilità. In occasione dello svolgimento della 43esima edizione della Giareda, che avrà luogo dal 7 all’ 11 settembre 2022, è prevista l’adozione dei seguenti provvedimenti di limitazione della circolazione stradale e della sosta:

interruzione alla circolazione stradale dal 7 all’11 settembre 2022 per tutte le categorie di veicoli in: piazza Gioberti; corso Garibaldi da piazza Gioberti a via Farini; via Santa Liberata; via Emilia Santo Stefano da via Nuova fino a piazza Gioberti;

interruzione alla circolazione stradale dal 10 all’11 settembre 2022 per tutte le categorie di veicoli in: via Emilia Santo Stefano da via Monte Pasubio/Minghetti a piazza Gioberti; via Minghetti; piazzale Roversi con il mantenimento di un passaggio delimitato da transenne per i mezzi diretti in via del Cristo, vicolo del Folletto, via Antignoli e via Sant’Agostino;

istituzione del divieto di sosta permanente con rimozione dalle ore 1 del 7 settembre alle ore 24 dell’11 settembre in:

corso Garibaldi, da piazza Gioberti a via Farini; piazza Gioberti; piazza Roversi; via Santa Liberata; via Emilia Santo Stefano da via Nuova fino a piazza Gioberti; controviale di viale Timavo (tratto compreso tra via Guasco e via Del Portone), ad esclusione degli automezzi dei concessionari della Sagra e di coloro che vi organizzano animazioni che sono tenuti all’esposizione di un contrassegno di riconoscimento rilasciato dal Servizio Attività Produttive; via Nuova sul lato civici dispari;

dalle ore 1 del 10 settembre alle ore 24,00 del 11 settembre in: via Emilia Santo Stefano da via Monte Pasubio/Minghetti fino a via Nuova; via Minghetti dal controviale Timavo a via Emilia Santo stefano (ambo i lati); via Monte Pasubio dalla palestra alla via Emilia Santo Stefano (ambo i lati).

Ulteriori provvedimenti:

via Mazzini: istituzione del senso unico di circolazione da via Emilia Santo Stefano verso via Franchetti in sospensione della corsia preferenziale, dal 7 all’11 settembre;

via Guasco: dal 7 all’11 settembre istituzione del doppio senso di circolazione con accesso e uscita dal controviale di Viale Timavo per gli autorizzati e i fornitori diretti ai banchi della Sagra;

per i veicoli autorizzati della Ztl l’accesso a via Guido da Castello sarà consentito sul percorso: via Ariosto, via Del Cristo – via Fornaciari – via dei Due Gobbi – via Croce Bianca – via Squadroni – via Malta;

istituzione del doppio senso di circolazione: dal 7 all’11 settembre in via Franchi, via Chierici da via Franchi a via dei Servi, via del Portone e via San Zenone da piazza San Zenone a corso Garibaldi, via San Pietro Martire da via Berta a vorso Garibaldi, via Vicedomini da piazza San Lorenzo a corso Garibaldi, via Porta Brennone da piazzale Fiume a corso Garibaldi, via dell’Erba con accesso e uscita da via Gazzata; il 10 e 11 settembre in via Davoli, via Nuova, via Bardi con accesso e uscita da via Gazzata.

dalle ore 1 del 7 settembre alle ore 24 dell’11 settembre ai possessori di permesso G relativo a garage, aree cortilive, ubicate su corso Garibaldi sarà consentita la sosta sugli talli a pagamento delle zone A3, A4 e B1 del centro storico di Reggio Emilia.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu