Reggio, 15 nuovi attraversamenti pedonali in circonvallazione e tra Cella e Gaida

attraversamento

Prendono il via questa settimana i lavori per l’efficientamento e la messa in sicurezza di 15 attraversamenti pedonali lungo le strade cittadine a traffico elevato: gli interventi riguarderanno in particolare la sostituzione dell’impianto di illuminazione e il posizionamento di un sistema sperimentale di luci led a terra per garantire una maggiore sicurezza per pedoni e ciclisti, in particolare nelle ore serali. I lavori riguarderanno 11 attraversamenti lungo la Circonvallazione e, in un secondo momento non appena le condizioni stagionali e di traffico lo consentiranno (è un’operazione tecnica impegnativa che richiede tra l’altro il “taglio della strada” con conseguente impatto sulla viabilità), 2 ulteriori attraversamenti in via Newton e 2 in via Vico, ovvero la Via Emilia tra Cella e Gaida).

“Aumentiamo la sicurezza pedonale e riduciamo i consumi energetici – dice l’assessora alla Mobilità, Carlotta Bonvicini – Mi sembra un’ottima combinazione, una soluzione tecnologica che collochiamo, per ora in via sperimentale, in 15 attraversamenti di direttrici importanti, trafficate, costituite da rettilinei. C’è la circonvallazione, sempre più strada di ‘dialogo’ fra il centro storico e la prima cintura dei quartieri, sempre più dotata di servizi e infrastrutture ‘leggere’ per la mobilità pedonale e ciclabile. E c’è la Via Emilia nel suo tratto più sofferente, quello che passa per Villa Cella, Cadè e Gaida. Questo tratto di statale 9 è al centro della nostra attenzione, è infatti prevista per il 2023 la messa in sicurezza di tutto l’asse della Via Emilia, con un finanziamento di 2,4 milioni di euro. Nel frattempo, realizziamo altri interventi, di più immediata attuazione, che possano incidere positivamente sulla sicurezza”.


Il piano degli interventi – finanziati con 210.000 euro tramite bando Pnrr linea ‘Riqualificazione ed efficientamento degli impianti di illuminazione di attraversamenti pedonali e contestuale riqualificazione ai fini della sicurezza stradale e mobilità sostenibile’ – ha l’obiettivo di incrementare la sicurezza stradale per gli utenti deboli come pedoni e ciclisti, garantendo al contempo un maggiore risparmio nel consumo energetico. Saranno due le fasi di realizzazione: in un primo momento, entro novembre, si procederà alla sostituzione degli impianti di illuminazione attuali con un sistema a led di ultima generazione, detto ‘LookAtMe’, integrato nel cordolo stradale, che prevede un sistema dinamico a chiamata per intensificare l’illuminazione nel momento del transito dei pedoni. Questo consentirà di rendere l’attraversamento pedonale più visibile e sicuro, consentendo al contempo di ridurre i costi energetici.

A partire dalla primavera, non appena le condizioni stagionali consentiranno l’avvio dei lavori, verrà inoltre realizzato un nuovo sistema di illuminazione a pavimento ‘Paver led’ in corrispondenza dell’attraversamento prospiciente l’ex Seminario, attuale sede dell’Unimore in viale Timavo. Una volta in funzione, grazie al posizionamento di luci a led in corrispondenza delle due estremità, il nuovo sistema si illuminerà all’avvicinarsi di un pedone, rendendo più visibile il camminamento e più evidente e sicuro il passaggio sulle strisce.

La realizzazione dell’illuminazione sperimentale a terra avverrà in contemporanea con il rinnovo della segnaletica orizzontale di tutti gli attraversamenti interessati dai lavori.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu