Mascherine all’aperto, no a coprifuoco

La conferma di tutte le misure anticontagio finora previste, l’introduzione dell’obbligo delle mascherine all’aperto e la proroga dello stato d’emergenza al 31 gennaio; per ora nessuna nuova stretta alle attività: questo il nuovo dpcm che verrà presentato oggi dal ministro della Salute Roberto Speranza in Parlamento. Il provvedimento dovrebbe avere una durata di 30 giorni. Le nuove misure arrivano dopo le indicazioni date al governo dal Comitato tecnico scientifico per fronteggiare la “seconda ondata” dei contagi da coronavirus. Al momento è confermato l’obbligo delle mascherine all’aperto, mentre il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ieri ha negato che sul tavolo ci sia la chiusura anticipata dei locali e dei ristoranti. “Siamo – ha argomentato il premier – in una situazione diversa da quella della fase iniziale, quella più acuta. E’ chiaro che il contagio continua, ma io posso dire che siamo fiduciosi di tenerlo sotto controllo perché abbiamo un sistema sanitario rafforzato e poi abbiamo elaborato un sistema di monitoraggio molto sofisticato che ci consentirà, laddove necessario, di intervenire in modo mirato e circoscritto”. “E quindi quando io dico che non vedo all’orizzonte un nuovo lockdown lo dico non con uno spirito di incauto ottimismo”, ha aggiunto. Sulla chiusura anticipata di bar e ristoranti potranno decidere comunque le Regioni, come del resto ha già fatto in Campania il presidente Vincenzo De Luca imponendo la chiusura dei locali alle 23.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu