La stagione di Prosa della Fondazione i Teatri di Reggio Emilia

KARAMAZOVGLAUCO MAURI-ROBERTO STURNO-foto di scena Karamazov-2

Inaugurazione con Leo Gullotta e Pensaci, Giacomino, poi Filippo Timi, Valter Malosti, Alessandro Serra, Neri Marcorè, il Teatro dell’Elfo, Glauco Mauri, Matteo Tarasco e Arturo Cirillo, Emanuele Aldrovandi.

Ad Antonio Rezza e Flavia Mastrella, premiati con il Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia nel 2018, i Teatri dedicano un focus di tre giorni con Pitecus, 7-14-21-28 e Anelante.

Fuori abbonamento il Progetto Reggiane di Mamimò.

Pirandello, Orwell, Molière, Checov, Dostoevskij, Jane Austen: la Stagione di Prosa 2019 – 2020 della Fondazione I Teatri guarda ai Grandi del teatro e della letteratura e porta sul palco artisti straordinari, in grado di “vestire” i classici di contemporanea efficacia.

E’ il caso di Pensaci, Giacomino – interpretato da un immenso Leo Gullotta – che inaugura la Stagione (8,9,10 novembre 2019 Teatro Valli). Testo pirandelliano di condanna di una società becera e ciarliera, Pensaci, Giacomino affrontano temi come la solitudine, la condizione femminile, l’arrivismo dei burocrati, l’invadenza dei rappresentanti ecclesiastici, l’uomo depauperato, fino al riscatto d’orgoglio.

In un mondo costantemente sorvegliato, quanto è improbabile che le autorità arrivino a controllarci del tutto? Domanda di grande attualità da cui parte 1984, di George Orwell, nell’adattamento di Matthew Lenton (19, 20 novembre Teatro Ariosto), mentre Filippo Timi, attore che si sposta tra televisione, cinema e teatro, letteratura, sempre con uno stile diverso e tutto suo, porta al Teatro Ariosto (7 e 8 dicembre) Skianto, una favola amara, un testo spiazzante che mescola rabbia e dolore ad una esilarante ironia. Del tutto inedito è il Misantropo proposto da Valter Malosti (14, 15 gennaio Teatro Ariosto); il suo Alceste è un filosofo, un nero buffone, un folle estremista del pensiero, che assume in sé anche le risonanze più intime e strazianti del dramma molieriano, senza rinunciare alla sottile linea comica. Alessandro Serra, clamoroso Premio Ubu 2017 per Macbettu, – il Macbeth in sardo, che chi ha visto non potrà dimenticare – torna a Reggio col suo talento visionario per rileggere Il giardino dei ciliegi di Anton Čechov (31 gennaio, 1 e 2 febbraio). A quarant’anni dai mondiali in Argentina, un bambino di allora – Neri Marcorè – , rievoca storie di “futbol” e di politica, a cavallo tra mito, realismo magico e storia in Tango del calcio di rigore (18 e 19 febbraio Teatro Valli), mentre Farfalle, testo di Emanuele Aldrovandi vincitore del Premio Hystrio 2015, debutta con la regia dello stesso autore (26,27,28 e 29 febbraio, Teatro Cavallerizza).

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, bestseller che si è propagato in palcoscenico con l’intelligente riscrittura di Simon Stephens, arriva al Teatro Ariosto (6,7,8 marzo Teatro), ora allestita del Teatro dell’Elfo: Ferdinando Bruni e Elio De Capitani hanno costruito uno spettacolo lontano dalle scelte registe iper-tecnologiche dell’edizione inglese, nel quale dialogano, con grande armonia, i più diversi linguaggi teatrali. Denaro, fango e sangue scorrono insieme ne I fratelli Karamazov (20, 21, 22 marzo Teatro Ariosto), nella versione teatrale di Glauco Mauri e Matteo Tarasco: quella dell’ultimo romanzo di Fëdor Dostoevskij è una storia assoluta, spietata, estrema e senza margini di riscatto.

Dal 1813 Orgoglio e pregiudizio (31 marzo e 1 aprile Teatro Ariosto) di Jane Austen non smette di appassionare generazioni di lettori. Arturo Cirillo lo celebra attraverso una regia che mostra come l’autrice giochi a reinventare la realtà, senza mai privarla della sua verità. Come avviene in teatro.

Con tre spettacoli diversi in tre giorni, I Teatri – in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione – propongono un Focus Antonio Rezza -Flavia Mastrella (7,8,9 maggio Teatro Cavallerizza), coppia artistica ineguagliabile, premiata con il Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia nel 2018: in programma Pitecus (7 maggio), 7-14-21-28 (8 maggio) e Anelante (9 maggio).

Fuori abbonamento il Progetto Reggiane di Mamimò, con Comune di Reggio Emilia e Fondazione I Teatri e in collaborazione con Istoreco, regia di Marco Maccieri e Angela Ruozzi (dal 23 al 26 gennaio Teatro Cavallerizza). Uno spettacolo che parte dall’Archivio storico delle Officine Reggiane ed in particolare dalle 22.000 cartelle del personale per raccontare le storie di uomini e donne, la cui vita, dal 1904, ha avuto come sfondo le Reggiane.

Nuovi abbonamenti: da martedì 2 luglio 2019, Vendita biglietti: online da giovedì 12 settembre 2019, da sabato 19 ottobre 2019 anche al botteghino.

Abbonamenti scontati per Under 28, Amici dei Teatri e studenti dell’Università di Modena e Reggio

INFO 0522458811 www.ieatri.re.it

Venerdì 8 novembre 2019 ore 20.30

Sabato 9 novembre 2019 ore 20.30

Domenica 10 novembre 2019 ore 15.30

Teatro Municipale Valli

Compagnia Enfi-Teatro stabile di Catania

PENSACI GIACOMINO

di Luigi Pirandello

con Leo Gullotta

Martedì 19 novembre 2019 ore 20.30

Mercoledì 20 novembre 2019 ore 15.30

Teatro Ariosto

Emilia Romagna Teatro Fondazione, CSS Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia

1984

di George Orwell adattamento e traduzione Matthew Lenton e Martina Folena regia Matthew Lenton scene Guia Buzzi luci Orlando Bolognesi composizione musicale e disegno sonoro Mark Melville costumi Gianluca Sbicca video Riccardo Frati con Luca Carboni, Eleonora Giovanardi, Nicole Guerzoni, Stefano Moretti, Aurora Peres, Mario Pirrello, Andrea Volpetti

Sabato 7 dicembre 2019 ore 20.30

Domenica 8 dicembre 2019 ore 20.30

Teatro Ariosto

Teatro Franco Parenti – Teatro Stabile dell’Umbria

SKIANTO

uno spettacolo di e con Filippo Timi luci Gigi Saccomandi costumi Fabio Zambernardi si ringraziano Lawrence Steele e Francesco Risso

Martedì 14 gennaio 2020 ore 20.30

Mercoledì 15 gennaio 2020 ore 20.30

Teatro Ariosto

Teatro Piemonte Europa

IL MISANTROPO

di Molière

versione italiana e adattamento Fabrizio Sinisi e Valter Malosti

uno spettacolo di Valter Malosti

con Valter Malosti, Anna Della Rosa, Sara Bertelà, Edoardo Ribatto, Roberta Lanave, Paolo Giangrasso, Matteo Baiardi, Marcello Spinetta
costumi Grazia Materia scene Gregorio Zurla luci Francesco Dell’Elba cura del movimento Alessio Maria Romano assistente alla regia Elena Serra canzone Bruno De Franceschi al contrabbasso Furio Di Castri
produzione TPE – Teatro Piemonte Europa – Teatro Carcano Centro d’Arte Contemporanea – Luganoinscena in collaborazione con Intesa Sanpaolo

Venerdì 31 gennaio 2020 ore 20.30

Sabato 1 febbraio 2020 ore 20.30

Domenica 2 febbraio 2020 ore 15.30

Teatro Ariosto

Sardegna Teatro

IL GIARDINO DEI CILIEGI

di Anton Pavlovič Čechov regia Alessandro Serra con Arianna Aloi, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Marta Cortellazzo Wiel, Massimiliano Donato, Chiara Michelini, Felice Montervino, Fabio Monti, Massimiliano Poli, Valentina Sperlì, Bruno Stori, Petra Valentini

drammaturgia, scene, suoni, luci, costumi Alessandro Serra consulenza linguistica Valeria Bonazza e Donata Feroldi

produzione Sardegna Teatro, Accademia Perduta Romagna Teatri, Teatro Stabile del Veneto, TPE – Teatro Piemonte Europa, Printemps des Comédiens (Montpellier)

in collaborazione con Compagnia Teatropersona, Triennale Teatro dell’Arte di Milano

Martedì 18 febbraio 2020 ore 20.30

Mercoledì 19 febbraio 2020 ore 20.30

Teatro Municipale Valli

Teatro Nazionale Genova

TANGO DEL CALCIO DI RIGORE

drammaturgia e regia Giorgio Gallione con Neri Marcorè, Ugo Dighero, Rosanna Naddeo e con Fabrizio Costella, Alessandro Pizzuto scene e costumi Guido Fiorato musiche Paolo Silvestri luci Aldo Mantovani

Mercoledì 26 febbraio 2019 ore 20.30

Giovedì 27 febbraio 2019 ore 20.30

Venerdì 28 febbraio 2020 ore 20.30

Sabato 29 febbraio 2020 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

FARFALLE

testo e regia Emanuele Aldrovandi con Bruna Rossi e Giorgia Senesi impianto visivo e sonoro Maria Vittoria Bellingeri scene e grafiche CMP design costumi Costanza Maramotti produzione Associazione Teatrale Autori Vivi in co-produzione con ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Elfo Puccini

in collaborazione con L’arboreto Teatro Dimora | La Corte Ospitale Centro di Residenza Emilia-Romagna, Big Nose Productions con il sostegno di CapoTrave / Kilowatt e Fondazione I Teatri Reggio Emilia

testo vincitore del Premio Hystrio Scritture di scena 2015

Venerdì 6 marzo 2020 ore 20.30

Sabato 7 marzo 2020 ore 20.30

Domenica 8 marzo ore 15.30

Teatro Ariosto

Teatro Elfo Puccini

LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE

di Simon Stephens dal romanzo di Mark Haddon regia Ferdinando Bruni e Elio De Capitani traduzione Emanuele Aldrovandi

con Daniele Fedeli, Elena Russo Arman, Davide Lorino, Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Marco Bonadei, Alessandro Mor, Nicola Stravalaci, Debora Zuin, scene Andrea Taddei costumi Ferdinando Bruni musiche originali Teho Teardo video Francesco Frongia, disegni Ferdinando Bruni movimenti scenici Riccardo Olivier e Chiara Ameglio di Fattoria Vittadini luci Nando Frigerio suono Giuseppe Marzoli

coproduzione Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino con il contributo di NEXT

Spettacolo presentato per gentile concessione della Warners Bros. Entertainment

Venerdì 20 marzo 2020 ore 20.30

Sabato 21 marzo 2020 ore 20.30

Domenica 22 marzo 2020 ore 15.30

Teatro Ariosto

Teatro della Toscana

I FRATELLI KARAMAZOV

di Fëdor Dostoevskij versione teatrale Glauco Mauri e Matteo Tarasco regia Matteo Tarasco scene Francesco Ghisu costumi Chiara Aversano musiche Giovanni Zappalorto con Paolo Lorimer, Pavel Zelinskij, Glauco Mauri, Roberto Sturno, Laurence Mazzoni, Luca Terracciano, Giulia Galiani, Alice Giroldini

Martedì 31 marzo 2020 ore 20.30

Mercoledì 1 aprile 2020 ore 20.30

Teatro Ariosto

Marche Teatro

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO

di Jane Austen adattamento teatrale Antonio Piccolo regia Arturo Cirillo

con Arturo Cirillo, Valentina Picello, Riccardo Buffonini, Alessandra De Santis, Rosario Giglio, Sara Putignano, Giacomo Vigentini, Giulia Trippetta

scene Dario Gessati costumi Gianluca Falaschi luci Camilla Piccioni musiche Francesco De Melis

produzione MARCHE TEATRO / Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale

prima versione teatrale italiana

giovedì 7, venerdì 8, sabato 9 maggio 2020, ore 20.30

Teatro Cavallerizza

FOCUS ANTONIO REZZA-FLAVIA MASTRELLA

giovedì 7: PITECUS

venerdì 8: 7-14-21-28

sabato 9: ANELANTE

FUORI ABBONAMENTO

Giovedì 23 gennaio 2020 ore 20.30

Venerdì 24 gennaio 2020 ore 20.30

Sabato 25 gennaio 2020 ore 20.30

Domenica 26 gennaio 2020 ore 20.30

Teatro Cavallerizza

REGGIANE (titolo provvisorio)

di Marco Di Stefano regia Angela Ruozzi produzione Fondazione I Teatri /Centro Teatrale MaMiMò/Spazio Gerra in collaborazione con Istoreco con il sostegno di Comune di Reggio Emilia



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu