Guastalla. Viola il divieto di avvicinamento e distrugge l’auto dell’ex moglie: arrestato

carabinieri auto parco

I carabinieri di Guastalla hanno arrestato un uomo di 47 anni che, nonostante un recentissimo provvedimento cautelare del gip del tribunale di Reggio che gli imponeva (dopo una denuncia a suo carico per maltrattamenti in famiglia) l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall’ex moglie, si è presentato a sorpresa sotto casa della donna e si è accanito sull’auto della vittima, distruggendola.

È stata proprio la donna, che stava assistendo inerme alla scena dalla finestra della propria casa, ad allertare i militari guastallesi, che sono intervenuti sul posto assieme a una pattuglia della vicina stazione di Brescello riuscendo a fermare il 47enne, sorpreso mentre era ancora intento a colpire furiosamente la Fiat Punto dell’ex moglie.

Una volta ricondotto alla calma, l’uomo è stato accompagnato in caserma. Nell’immediato, alla luce della flagranza di reato, è stato arrestato per danneggiamento aggravato, ma una volta ricostruiti tutti i dettagli della vicenda sono emerse anche le violazioni relative ai divieti imposti dal giudice per le indagini preliminari, notificate all’uomo soltanto poche ore prima l’episodio di violenza.

La procura reggiana, recependo la segnalazione dei carabinieri di Guastalla, ha richiesto e ottenuto in tempi record un aggravamento della misura cautelare: il giudice ha disposto per il 47enne la custodia cautelare in carcere.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu