E80 Group di Viano, pronte 80 assunzioni per un nuovo progetto industriale

elettric

Un piano di ricerca e sviluppo da 2,92 milioni di euro per spingere la frontiera dell’automazione logistica oltre i limiti attuali, creando innovazione industriale, valore aggiunto nella filiera e lavoro nel territorio d’origine di una multinazionale italiana, una delle eccellenze nel campo dell’intralogistica a livello mondiale: è T.R.A.Y.S., il progetto con cui E80 Group si è aggiudicato un contributo da 1,19 milioni di euro dalla Regione nell’ambito del bando 2021 “Promozione degli investimenti per la ricerca in Emilia-Romagna”.

L’investimento da parte del Gruppo di Viano (Reggio Emilia) riguarda lo studio e la realizzazione di un innovativo impianto di gestione e movimentazione sia di pallet di prodotto finito sia di prodotti singolarizzati, attraverso soluzioni di robotica in grado di garantire un elevato livello di efficienza e sicurezza. Il piano, in cui si inserisce il programma di ricerca, prevede l’assunzione di 80 nuove figure (di cui 39 laureati) entro la fine del 2023, cui è vincolato il finanziamento ottenuto dalla Regione, che ha riconosciuto l’interesse strategico del progetto nell’accrescere la competitività del sistema produttivo locale.

E80 Group punta a realizzare una nuova famiglia di soluzioni EAGLE T.R.A.Y.S. (Tridimensional Robotic Assortment Yard System), che in determinate condizioni sono in grado di automatizzare il picking multiforma e multidimensionale per stabilimenti di produttori e distributori di beni di largo consumo, (es: alimentari, bevande, prodotti sanitari, tissue, ecc.). Tale soluzione è costituita da carrelli automatici e unità robotiche, che attraverso pinze multipresa, sistemi di visione e interagendo con il software gestionale, potranno comporre e scomporre pallet di prodotti e colli disomogenei, soddisfacendo esigenze che i trend di mercato rendono sempre più specifiche e variabili.

“Come sempre siamo vicini ai nostri clienti, sempre attenti ad ascoltare e anticipare le necessità del mercato; il nostro Gruppo con il progetto TRAYS offre a fabbriche e centri di distribuzione una soluzione automatica, scalabile e flessibile, capace di adattarsi a business caratterizzati da forte variabilità della domanda in termini di volumi e di prodotti, offrendo ai clienti attuali e futuri una certezza sul valore dell’investimento – spiega Vittorio Cavirani, vicepresidente di E80 Group -. Il picking multiforma e multidimensionale è considerato uno dei più ambiziosi traguardi della logistica, con quote di mercato rilevanti e un incremento nel breve termine: investire sulla ricerca in tale ambito è indispensabile per il nostro Gruppo per assicurare ai nostri clienti soluzioni sempre innovative e funzionali ai loro obiettivi di crescita”.

Le assunzioni previste saranno a tempo indeterminato, per un costo annuo a regime di 3,5 milioni di euro, e riguarderanno profili tecnici che si aggiungeranno a una popolazione di circa 1.040 dipendenti, generando un aumento occupazionale di 80 unità; figure professionali che vanno ad aggiungersi al piano di assunzioni che il Gruppo sta portando avanti a livello globale con incremento complessivo stimato almeno di 200 unità. La ricerca del personale punterà su risorse con una formazione in discipline scientifiche, specializzate in ingegneria meccatronica, informatica e gestionale, in grado di collaborare alla progressiva industrializzazione degli impianti di nuova generazione. Il luogo di lavoro sarà in Italia a Viano, Parma e provincia (Traversetolo).

“EAGLE T.R.A.Y.S. è una soluzione innovativa, frutto dell’esperienza maturata dal nostro Gruppo in questi anni in diversi ambiti industriali, – dichiara Alberto Lodini, R&D Manager & Logistic Product Manager di E80 Group – capace di operare in modo indipendente all’interno di fabbriche produttrici e distributrici di beni di largo consumo, oltre ad integrarsi con tutti i nostri sistemi e quelli di terze parti nell’ottica di rendere sempre più efficiente processi e flussi dell’industria 4.0”.

Il progetto di ricerca TRAYS vede inoltre la collaborazione del centro di ricerca “Food Supply Chain Center” dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna che si occupa della progettazione, gestione, controllo ed ottimizzazione di un modello olistico innovativo per l’assesment ambientale ed ergonomico della nuova soluzione tecnologica; e del dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia che si occupa della validazione di un ambiente simulativo all’interno del quale configurare le logiche di funzionamento del sistema.

“Oltre a soddisfare una dichiarata necessità del mercato, il progetto di ricerca e sviluppo industriale TRAYS introduce uno stimolo innovativo nella filiera della meccatronica, maggiore capacità competitiva al tessuto produttivo e distributivo, aumenta i fattori di sicurezza e sostenibilità all’interno degli stabilimenti, contribuendo a creare opportunità di impiego qualificato – conclude Enrico Grassi, presidente del Gruppo -. E80 Group dimostra ancora una volta come l’innovazione nel campo dell’automazione logistica si integri nei flussi produttivi e nei processi delle smart factory. Il tutto collegato all’investimento che da sempre facciamo sul talento e sulla valorizzazione delle persone, anche e soprattutto dei più giovani a partire dai nostri valori: Innovare, Osare, Risolvere, Valorizzare e Connettere”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu