David Kohler nuovo presidente dell’azienda che ha ereditato il marchio Motori Lombardini

David-Kohler

Il consiglio di amministrazione di Kohler Co. Ltd., l’azienda che ha ereditato e fatto propri i valori del marchio reggiano Lombardini, ha eletto come suo presidente David Kohler, presidente e amministratore delegato dell’azienda, in seguito alla recente scomparsa del padre Herbert V. Kohler Jr. all’età di 83 anni. Il cda aveva già intrapreso un processo completo di pianificazione della successione, per garantire la transizione organica della leadership. David presiederà il consiglio di amministrazione e il comitato esecutivo, oltre al suo ruolo di amministratore delegato che include la piena responsabilità dei tre gruppi di Kohler Co. (Kitchen & Bath, Power, Hospitality) e di tutte le funzioni aziendali.

David è in Kohler da oltre 30 anni e dal 2015 è presidente e amministratore delegato, dopo essere stato presidente e direttore operativo dal 2009. Rappresenta la quarta generazione di leader della famiglia Kohler dalla nascita dell’azienda nel 1873, ed è solo la nona persona a guidarla in 149 anni. Sotto la sua guida, l’azienda ha superato gli otto miliardi di dollari di fatturato annuale nel 2021 e ha registrato un’importante espansione globale sia negli impianti di produzione all’avanguardia sia negli showroom immersivi, nonché una crescita significativa nell’e-commerce e nelle capacità digitali. Anche il Power Group ha registrato una crescita sostenuta a livello globale, sia organica sia attraverso fusioni e acquisizioni.

«Il consiglio di amministrazione – dichiara l’azienda – ha fiducia nella profonda esperienza di David Kohler, nella forte leadership e nella sua passione per l’innovazione che gli permetteranno di guidare la nostra azienda verso il futuro. David ha dimostrato di essere un leader stimolante e lungimirante per i nostri associati in tutto il mondo, anche nei momenti di incertezza durante la crisi finanziaria globale, la recente pandemia e molte altre sfide. Forte dell’eredità di chi l’ha preceduto e della nostra cultura aziendale, saprà garantire stabilità, crescita e successi a lungo termine».



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu