Danza, Aterballetto negli Emirati Arabi Uniti con la Sharjah Book Authority

ater_a

La Fondazione Nazionale della Danza – Aterballetto, punta di diamante della Regione Emilia-Romagna, in apertura della Fiera internazionale del Libro di Sharjah.
La 41^ edizione della Fiera Internazionale del libro di Sharjah (SIBF) accoglierà l’Italia come Ospite d’onore, grazie all’accordo sottoscritto dall’Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi Uniti con la Sharjah Book Authority, che permetterà al grande pubblico locale e internazionale della SIBF 2022 di conoscere e apprezzare ulteriormente la cultura italiana, l’ingegno, la tradizione e la capacità d’innovazione delle industrie creative e culturali nazionali.
Infatti, per l’occasione l’Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi realizza un articolato programma di attività culturali di concerto con le Direzioni Generali per la Promozione del Sistema Paese e per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Cultura, il Centro per il libro e la lettura, l’ITA-Italian Trade Agency/ICE e l’AIE-Associazione Italiana Editori.
E proprio in apertura della manifestazione, il 2 novembre, andrà in scena la Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, una delle punte di diamante nel panorama culturale dell’Emilia-Romagna e dell’Italia tutta.
Ancora una volta, la Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, primo e unico Centro Coreografico nazionale, è chiamata a rappresentare la danza e la cultura italiana in manifestazioni di particolare rilievo internazionale, come ottimo esempio del Made in Italy, perfetto connubio fra tradizione e apertura all’innovazione e alla cultura contemporanea.
Dopo essere stata presente a Expo Dubai 2020 con il progetto in realtà virtuale Virtual Dance for Real People, ritorna negli Emirati Arabi Uniti con A Poetry Abstraction, una creazione di Diego Tortelli, coreografo che FND/Aterballetto sostiene, con successo, dal 2018.
La performance è una narrazione di linee, figure plastiche e geometrie con la musica dal vivo della violoncellista Daniela Savoldi (Ballroom, ore 18).

MOTIVI GEOMETRICI E FORME. OVVERO CREARE DIPINTI, DISEGNARE SCULTURE
In questa performance ho la volontà di tracciare forme e motivi geometrici attraverso la danza, il corpo partendo dall’idea di “opposti”. Sono affascinato dal concetto di elementi che nascono a partire da un principio di “astrattismo” ma che incontrandosi trovano una propria storia; proprio come un corpo trova la propria narrazione e il giusto sentimento nel momento in cui indossa un abito, così il corpo danzante trova il proprio senso narrativo nell’incontro con la musica.
Immagino dunque una performance esclusiva, dove i corpi dei danzatori s’intrecciano creando figure plastiche, linee spezzate e giochi di geometrie fluide ma sempre accompagnati dal suono armonioso e poetico del violoncello, per donare alla geometria un’anima, un luogo, un tempo. Colore, forma e fluidità: una performance costruita per un pubblico che ama lasciarsi trasportare dalla poesia della linea e dell’eleganza. Intendo creare una poesia astratta di corpi immersa nel colore. Una dichiarazione d’amore verso l’arte contemporanea, verso ciò che la definisce: geometria, materia e poesia.
Diego Tortelli
Coreografia / Choreography Diego Tortelli
Musica / Music Modulatori e/ and Cavalcata di/by Daniela Savoldi, Meditation from Thaïs di/by Jules Massenet
Durata / Duration 20’
Produzione / Production Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto
Creazione nata per il lancio della capsule Marina Rinaldi by Roksanda (2019) / Performance born for the launch of the Marina Rinaldi by Roksanda’s capsule (2019)

L’evento del 2 novembre vede il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Abu Dahbi e la collaborazione di ATER Fondazione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu