Covid Emilia: sfondata quota 3mila contagi (3.067), 22 morti. A Reggio 335 casi e 1 decesso

albero Natale piazza Prampolini Reggio

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 502.188 casi di positività, 3.067 in più rispetto a ieri, su un totale di 47.902 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6.4%.

Più in generale, questi sono i dati relativi all’Emilia-Romagna validati dal ministero della Salute questa settimana: l’Rt regionale è di 1,15 (invariato rispetto alla scorsa settimana), l’incidenza dei nuovi casi sale a 380,2 ogni 100mila abitanti (rispetto a 292/100mila), l’occupazione dei posti letti Covid ordinari è al 12% (dall’11%) e quella dei posti letto nelle terapie intensive al 11% (dal 10%). L’Emilia-Romagna si conferma quindi in zona bianca: il passaggio di colore al giallo è infatti determinato dal superamento contemporaneo della soglia di sicurezza prevista per gli ultimi tre parametri, e cioè 50/100mila l’incidenza, 15% l’occupazione dei reparti Covid, 10% quella delle terapie intensive.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 8.223.029 dosi; sul totale sono 3.597.382 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Le terze dosi sono 1.189.680.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.172 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 669 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 708 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,8 anni.

Sui 1.172 asintomatici, 443 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 21 con lo screening sierologico, 151 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 11 tramite i test pre-ricovero. Per 546 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 720 nuovi casi, seguita da Rimini (358) e Ravenna (353); poi Modena (343), Reggio Emilia (335) e Forlì (219); quindi Parma (192), Piacenza (184), Cesena (166), Ferrara (112), e infine il Circondario Imolese con 85 casi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 26.627 tamponi molecolari, per un totale di 7.120.383. A questi si aggiungono anche 21.275 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 875 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 438.477. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 49.607 (+2.170). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 48.381(+2.175), il 97,5% del totale dei casi attivi.

Purtroppo si registrano ventidue decessi: uno nella provincia di Parma (un uomo di 87 anni), uno nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 90 anni); tre nella provincia di Modena (due donne, rispettivamente di 50 e 80 anni; un uomo di 88 anni); nove nella provincia di Bologna (tre donne di 75, 81 e 84 anni, e sei uomini di 60, 71, 74, 77, 82 e 90 anni); due nella provincia di Ferrara (entrambi uomini: rispettivamente di 74 e 90 anni); quattro nella provincia di Forlì-Cesena (tre donne di 72, 87 e 88 anni, e un uomo di 69 anni); uno nella provincia di Rimini (un uomo di 89 anni). Si registra inoltre il decesso di un uomo di 55 anni residente fuori regione, a Rovigo. Non si registrano decessi nelle province di Piacenza e Ravenna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.104.

Cala il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (107, -3 rispetto a ieri), e quelli negli altri reparti Covid (-2, diventano 1.119).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 7 a Parma (numero invariato rispetto a ieri); 13 a Reggio Emilia (-1); 10 a Modena (invariato); 30 a Bologna (invariato); 6 a Imola (invariato); 11 a Ferrara (+1); 14 a Ravenna (-2); 2 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (-1); 13 a Rimini (invariato). Nessun ricovero nella provincia di Piacenza (come ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 29.417 a Piacenza (+184 rispetto a ieri, di cui 91 sintomatici), 36.856 a Parma (+192, di cui 54 sintomatici), 58.854 a Reggio Emilia (+335, di cui 255 sintomatici), 81.854 a Modena (+343, di cui 120 sintomatici), 104.593 a Bologna (+720, di cui 400 sintomatici), 16.413 casi a Imola (+85, di cui 62 sintomatici), 31.253 a Ferrara (+112, di cui 40 sintomatici), 42.356 a Ravenna (+353, di cui 274 sintomatici), 23.748 a Forlì (+219, di cui 200 sintomatici), 26.571 a Cesena (+166, di cui 118 sintomatici) e 50.273 a Rimini (+358, di cui 281 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 2 casi, di cui 1 positivo a test antigenico ma non confermato dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu