Castellarano, stufa la manda in intensiva

ambulanza_a

Una cittadina marocchina 64enne è stata vittima di un’intossicazione da monossido di carbonio in un’abitazione della frazione San Valentino del comune di Castellarano, nel comprensorio ceramico reggiano. La donna, una 64enne, che ha perso coscienza è stata soccorsa dai sanitari inviati dal 118 e condotta all’arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, dove è ricoverata, non in pericolo di vita, in terapia intensiva, a seguito dell’intossicazione.

L’intervento dei carabinieri di Castellarano dei vigili del fuoco nell’abitazione domenica pomeriggio intorno alle 16.30, con i militari che a seguito del sopralluogo tecnico hanno individuato la causa dell’intossicazione, ricondotta a un braciere a carbone acceso per riscaldare la casa. Il figlio convivente, che ha dato l’allarme attivando i soccorsi, non è rimasto intossicato.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu