Castellarano. Aggredisce la compagna e la manda al pronto soccorso: denunciato e allontanato da casa

pronto_soccorso_art

Non sembra avere fine l’ondata di violenza sulle donne che sta riemergendo in questi mesi estivi in Emilia. L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato a Castellarano, provincia di Reggio: al termine delle indagini condotte dai carabinieri la magistratura reggiana ha emesso un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e di divieto di avvicinamento alla compagna a carico di un uomo di 34 anni, residente in provincia di Napoli ma di fatto abitante a Castellarano.

A inizio luglio i militari di Castellarano – insieme ai colleghi di Toano – erano dovuti intervenire nell’abitazione della coppia perché l’uomo, rientrato a casa in evidente stato di alterazione per l’eccessivo consumo di alcol, aveva aggredito la compagna per futili motivi, costringendola a dover ricorrere alle cure del personale sanitario del pronto soccorso.

Il mattino seguente la vittima,  ormai stremata dalle continue vessazioni subite, si era recata in caserma per formalizzare la denuncia contro il convivente, aiutando così i carabinieri a ricostruire la cronologia dei fatti. Sono almeno cinque le occasioni in cui la donna, 31 anni, dalla scorso settembre a inizio luglio era stata vittima dei comportamenti violenti del compagno: offese, violenze fisiche e psicologiche, talvolta anche alla presenza del figlio minore.

Raccolti tutti gli elementi a carico del 34enne, i carabinieri hanno denunciato l’uomo alla procura di Reggio con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Davanti alle evidenze portate dai militari, il giudice per l’indagine preliminare del tribunale reggiano ha emesso il provvedimento restrittivo che gli stessi militari hanno poi immediatamente notificato al destinatario.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu