Capodanno a Modena, “Notte insieme nella piazza virtuale”

Capodanno 2021 poster 6×3 bassa

Giovedì 31 dicembre dalle 21.30 in tv, radio e online Paolo Belli, Modena City Ramblers, Nomadi, Alberto Bertoli, Rigo Righetti Robby Pellati e Mel Previte, Eleonora Filipponi, la banda “Ferri”, Magda Siti
Nell’anno del Covid-19 e delle restrizioni per l’emergenza sanitaria, il tradizionale appuntamento pubblico del 31 dicembre con l’evento di Capodanno a Modena si sposta dalle piazze del centro storico a una piazza virtuale aperta a tutti, per dare insieme l’addio al 2020 e augurarsi un anno nuovo migliore di quello che salutiamo.

Obiettivi: fare comunità in sicurezza, dare opportunità di lavoro ad artisti e “invisibili” dello spettacolo, accendere una luce sui luoghi della cultura chiusi per la pandemia, sentirsi vicini agli altri dalle proprie abitazioni. Per raggiungere lo scopo il progetto coinvolge 60 artisti e musicisti, 2 conduttori e decine e decine di tecnici e lavoratori dietro le quinte, il cui impegno è stato equivalente a un centinaio di giornate di lavoro.

Sono sette i luoghi d’arte e spettacolo coinvolti per le riprese, presi a simbolo di una realtà ben più ampia, oggi costretta al silenzio o al digitale in attesa di un ritorno al rapporto con il pubblico: Teatro Pavarotti, Palazzo dei Musei, Ghirlandina, 7B, Palazzo Santa Margherita, Off – Centro Musica, Baluardo.

I protagonisti, selezionati come elementi di valore del territorio che esprimono differenti inclinazioni e talenti, sono Paolo Belli, Modena City Ramblers, Nomadi, Alberto Bertoli, il mezzosoprano Eleonora Filipponi accompagnata da Reinaldo Elias Ramirez Droz, la banda cittadina “Andrea Ferri”, Rigo Righetti in trio con Mel Previte e Robby Pellati, e l’attrice Magda Siti.

Le performance registrate nei luoghi della cultura e il live a porte chiuse di Paolo Belli con la sua Big Band dal Teatro Comunale Luciano Pavarotti sono il cuore di “Notte insieme”, lo speciale programma per l’ultima serata dell’anno trasmesso in diretta a partire dalle 21.30 fino a dopo gli auguri della mezzanotte di San Silvestro.

L’evento – promosso da Comune e Fondazione di Modena e realizzato da Studio’s con Trc, e con Radio Stella media partner – si potrà seguire sui canali tv di Trc digitale terrestre 11 e 15 e canale satellitare 518 di Sky e Tivù sat, ER24; in diretta streaming (www.comune.modena.it, www.studiosonline.it www.modenaindiretta.it), mentre Radio Stella si collegherà e inviterà a lanciare messaggi social che saranno ripresi in diretta dai conduttori Andrea Barbi e Alessandro Iori.

L’iniziativa è stata presentata in videoconferenza stampa online lunedì 28 dicembre dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli e dall’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi con Marcella Pelati di Studio’s, Paolo Belli, Beppe Carletti dei Nomadi e Franco D’Aniello dei Modena City Ramblers; Andrea Barbi e Alessandro Iori di Trc; Diego Ferrari di Radio Stella.

L’idea, accolta con entusiasmo e passione da chi è stato coinvolto, si presenta anche come una alleanza ideale che ha interessato tutta la filiera dello spettacolo, tra front men e invisibili, tra autori, cantanti e musicisti che lo spettacolo lo fanno, e radio, tv e internet che lo diffondono. Una prova di vitalità e un messaggio d’affetto al pubblico, oltre che una occasione di lavoro per tanti messi in gravissima difficoltà dalla pandemia.

Artisti e luoghi della cultura. La festa di Capodanno aveva due obiettivi principali, che si sono intrecciati tra di loro: quello di fare esibire artisti di primo piano legati al territorio e quello di accendere una luce sui luoghi della cultura e dello spettacolo chiusi per il Covid -19.

Infatti, nel corso di “Notte insieme”, programma trasmesso in tv, in streaming e parzialmente in radio, ogni esibizione artistica è registrata in uno di quegli spazi: Paolo Belli e la sua Big Band di 12 elementi è in diretta dal Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Alberto Bertoli dal Lapidario romano dei Musei civici a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino, i Modena City Ramblers dall’Off di fianco al Centro Musica di via Morandi, Beppe Carletti e i Nomadi dal Baluardo della Cittadella, Rigo Righetti, Mel Previte e Robby Pellati hanno registrato la loro performance in via Nicolò dell’Abate, di fronte al cinema Filmstudio 7B. Eleonora Filipponi, mezzosoprano, sarà nel chiostro di Palazzo Santa Margherita, sede della Biblioteca civica Delfini e di Fondazione Modena Arti Visive, mentre dalla Ghirlandina nel cuore del Sito Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, Magda Siti recita terzine di Dante Alighieri, di cui nel 2021 ricorre il settimo centenario della morte (1321).

Il pubblico da casa potrà interagire inviando attraverso i social messaggi e immagini che saranno ritrasmessi dai conduttori della serata Andrea Barbi e Alessandro Iori. Partecipare a distanza e interagire con messaggi potrà consentire la narrazione collettiva di una notte di Capodanno fuori dall’ordinario.

Nella realizzazione dell’evento con cui Modena dà l’addio al 2020, agli organizzatori è stato richiesto un supplemento di lavoro e attenzione, per realizzare tutto in sicurezza nel rigoroso rispetto delle prescrizioni anti Covid-19.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu