Caldo record per i primi di novembre

autunno_caldo

Le mappe meteorologiche sono pazzesche: l’alta pressione diventerà ingombrante, ‘virale’ per usare un termine dei giovani, estesa dal Marocco fino alla Finlandia.

In queste ore l’anticiclone africano si sta espandendo, di nuovo, dal Marocco verso le Baleari portando un ulteriore aumento delle temperature tra Spagna mediterranea e sud della Francia; in seguito si allargherà in modo anomalo e pazzesco (per il periodo) verso il Circolo Polare Artico.

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, invita a scoprire insieme i movimenti di espansione di questa figura meteorologica tipicamente estiva.

In Italia le zone colpite in modo più diretto, dall’arrivo dell’aria calda nord africana, saranno quelle montane settentrionali ed appenniniche centrali, ma avremo valori simil-estivi anche in pianura: la Capitale vivrà ancora numerose giornate con massime tra 26 e 28°C, al nord toccheremo quasi 29°C in Liguria e localmente 26°C in Valtellina e in Val d’Adige: a tratti infatti le basse colline si riscalderanno più intensamente, a causa della minore presenza di foschie o nebbie. E ovviamente al Sud oscilleremo intorno a valori record sui 30-31°C. Questa situazione prenderà le caratteristiche tipiche di un blocco anticiclonico molto robusto e stazionario tra Germania e Nord Italia, almeno fino alla fine della prossima settimana, poi probabilmente qualcosa cambierà; va detto però che le proiezioni di 15 giorni fa avevano indicato che sarebbe cambiato tutto alla fine di ottobre: invece è sempre Estate ed il clima si scalda sempre più.

Tendenza: Anticiclone Monster di Halloween alla massima potenza; caldo eccezionale verso la prima Novembrata della Storia.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu