Perizia contabile sul crac 2015 del Parma Calcio

Tommaso Ghirardi Parma FC

La Corte d’appello di Bologna ha disposto una perizia contabile super partes nell’ambito del processo di secondo grado sul fallimento della società sportiva Parma Football Club, avvenuto nel 2015 sotto la gestione dell’allora presidente Tommaso Ghirardi, già condannato a quattro anni dal tribunale e a giudizio con altri dieci imputati, tra i quali anche l’ex amministratore delegato del club Pietro Leonardi, a sua volta già condannato a sei anni di reclusione.

Nella prima udienza di appello la corte, presieduta da Luca Ghedini, ha accolto la richiesta di rinnovazione dell’istruttoria presentata dall’avvocato di uno dei consiglieri di amministrazione e dai legali difensori di alcuni degli altri imputati. La perizia dovrà stabilire le cause e ricostruire i tempi di emersione del dissesto della società di calcio, circostanze che secondo le difese potrebbero cambiare – almeno in parte – le sorti del processo.

La prossima udienza è stata fissata per il 18 gennaio del 2023: nell’occasione sarà conferito l’incarico al perito Pietro Manzonetto.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu