Fatte esplodere le 2 bombe trovate alle ex Reggiane

campovolo_area

Sono iniziate alle 10 di questa mattina di venerdì 9 novembre le operazioni di bonifica dell’area ex Reggiane, dove giovedì sono stati ritrovati due bombe della seconda guerra mondiale.

I due ordigni, caricati su un’auto dagli artificieri, sono stati fatti esplodere in una buca.

2 bombe trovate alle Ex Reggiane. Alle ex Officine Reggiane, dove sta per sorgere il Parco Innovazione, nel primo pomeriggio di oggi sono state trovate due bombe che risalgono alla seconda guerra mondiale. La scoperta ha portato all’evacuazione del cantiere, ma anche del Tecnopolo e del Capannone 18, dove ha base la ditta Ask Industries. Sul posto è giunti poi la polizia di Stato, la polizia municipale e la Protezione civile.

Ha poi precisato il Comune in una nota che “a seguito del ritrovamento di due ordigni bellici nel cantiere dell’area Reggiane, il Tecnopolo di Reggio Emilia resterà chiuso domani, venerdì 9 novembre, dalla mattina fino alla conclusione delle operazioni di bonifica. Lo stabilisce un’apposita ordinanza comunale”.

Le ex Officine Reggiane durante la guerra si erano riconvertite, come la maggior parte della fabbriche italiane, alla produzione di armi e furono più volte oggetto di bombardamenti.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu