Biblioteche di Reggio Emilia, novità nell’accesso ai servizi digitali

biblio

Le biblioteche dei Comuni della provincia di Reggio Emilia, riunite nel Sistema bibliotecario reggiano, saranno ancora più accessibili a partire da domani, mercoledì 5 ottobre. L’accesso al catalogo online – che permette la ricerca e l’accesso gratuito a libri, giochi, film, riviste, periodici e opere d’arte – diventa infatti ancora più semplice da utilizzare grazie a due novità: l’utilizzo dello Spid come chiave di accesso e la possibilità di accedere in modo automatico alla biblioteca digitale Emilib.

Un’unica chiave di accesso tramite Spid per poter utilizzare tutti i servizi digitali offerti dalle biblioteche del sistema provinciale dal 5 ottobre renderà ancora più fruibili e godibili oltre 50.000 ebook e audiolibri, 7.500 quotidiani e periodici nazionali e internazionali.

“Il salto che necessariamente deve compiere l’Italia sulle competenze digitali passa attraverso un’articolazione capillare di iniziative sul territorio – spiega Elena Carletti, vicepresidente della Provincia e coordinatrice della Consulta degli amministratori del Sistema bibliotecario provinciale – Le reti bibliotecarie possono svolgere un ruolo essenziale poiché le biblioteche possono essere avamposti della comunità, luoghi dove poter usufruire di svariati servizi gratuiti, accessibili e inclusivi, spazio emblematico di condivisione di bene comune finalizzato allo sviluppo della comunità. Le novità introdotte nel catalogo online del Sistema bibliotecario reggiano vanno proprio in questa direzione: sono azioni finalizzate allo sviluppo di competenze digitali e di competenza informativa, di messa a disposizione di libri e contenuti digitali per imparare a cercare, trovare, valutare le informazioni con il fine ultimo di sapersi orientare con maggior facilità e creare nuova conoscenza durante tutto l’arco della vita”.

Le biblioteche sono inoltre un luogo fisico di facilitazione alla conoscenza, in grado di sostenere tutti coloro che ancora non hanno creato la propria identità digitale; rivolgendosi alla propria biblioteca di fiducia è infatti possibile ricevere sostegno e aiuto nella creazione dello Spid o trovare tutte le informazioni aggiornate su luoghi e soggetti che in ogni paese si occupano di facilitazioni.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu