Alto Reno Terme. Picchia la moglie perché i pantaloni della figlia “sono provocanti”: denunciato

violenza domestica lividi

È una vicenda di cronaca dai contorni incredibili quella che arriva da Alto Reno Terme, nel territorio della città metropolitana di Bologna, dove un uomo di 37 anni è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia per aver picchiato la moglie tra le mura domestiche.

Un episodio senza giustificazioni e simile a troppi altri, ma dalle “motivazioni” se possibile ancora più assurde: stando alla prima ricostruzione di quanto accaduto, infatti, l’aggressione sarebbe scattata perché secondo il trentasettenne la moglie aveva vestito la figlia della coppia – di nove anni – con pantaloni considerati troppo stretti e quindi “provocanti” per l’età della ragazzina.

Una volta intervenuti i carabinieri, l’uomo è stato denunciato e allontanato dalla casa familiare con un provvedimento d’urgenza: dovrà ora rispondere del reato di maltrattamenti.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu