Via a Sanremo, all’Ariston l’Aquila di Ligonchio: sono qui per vincere

Iva-Zanicchi

Martedì primo di febbraio inizia il Festival di Sanremo 2022, tra i partecipanti alla kermesse dei fiori c’è anche Iva Zanicchi, 82 anni appena compiuti, l’Aquila di Ligonchio, pronta a dare battaglia sul palco.

Da sempre personaggio televisivo la Zanicchi negli anni non perso la grinta. Uscita da una brutta esperienza segnata dal Covid oltre un anno fa, malattia dalla quale lei si è salvata, ma che non ha risparmiato il fratello Antonio, scomparso a 77 anni. La Zanicchi ha spiegato di avere cercato lei stessa Amadeus: “Ama ho una bella canzone, gli ho detto… Forse pensava che mi proponessi come ospite… Io volevo invece gareggiare. Sarà un Festival di Sanremo per tutti, dove c’è musica giovanissima”.

Nell’anno 1967 la prima vittoria di Iva Zanicchi con Claudio Villa con la canzone “Non pensare a me”. Anche l’anno seguente, 1968, torna al Festival presentando il brano “Per vivere”.
Seconda vittoria nel 1969 con il celebre brano Zingara in coppia con Bobby Solo. Nel 1970, invece, conquista il gradino più basso del podio con L’arca di Noè. Nel 1974 trionfa nuovamente con Ciao ciao cara come stai?. Iva Zanicchi è tra i concorrenti anche del Sanremo 1984 con il brano Chi (mi darà). Passano, poi, alcuni anni e nel 2003 ci riprova presentando Fossi un tango e poi anche nel 2009 con la canzone Ti voglio senza amore, che però viene eliminata prima della serata finale. Ora gareggerà con il brano intitolato Voglio amarti.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu