Unindustria Reggio Emilia, è Francesca Paoli la nuova presidente di Piccola Impresa

Francesca Paoli Piccola Impresa Unindustria Reggio Emilia RE

A metà settembre l’imprenditrice Francesca Paoli è stata eletta come nuova presidente di Piccola Impresa di Unindustria Reggio Emilia, la realtà associativa che rappresenta le pmi sostenendone le istanze sul piano locale, regionale e nazionale all’interno del sistema confindustriale e nei tavoli istituzionali e di lavoro. Succede a Daniela Fantozzi (Moss), che ha concluso il proprio mandato.

Paoli, 45 anni, è presidente e amministratrice delegata di Dino Paoli, azienda di famiglia che produce avvitatori pneumatici, idraulici ed elettrici con relativi accessori per i settori automotive-industria e motorsport. Ha inoltre all’attivo una lunga esperienza in ambito associativo: è stata componente del consiglio direttivo del Gruppo Meccatronico di Unindustria Reggio e ha fatto parte per tre mandati del consiglio direttivo del Gruppo Giovani, di cui è stata anche vicepresidente. Tra i vari ruoli che ricopre è anche vicepresidente della Rete professionisti motorsport e consigliera dell’Associazione italiana costruttori di autoattrezzature.

“Accolgo con emozione questo incarico”, ha detto dopo l’elezione: “Partecipo alla vita associativa da tanti anni, l’ho vissuta con ruoli diversi ed essere oggi chiamata alla guida “della Piccola” è per me un grande onore. In un momento particolarmente difficile per le nostre imprese poter contare su un’associazione che dà voce alle nostre istanze e forza alle nostre azioni diventa determinante. Le pmi, da sempre cuore pulsante dell’economia del nostro territorio, in via Toschi trovano supporto e risposte, ma anche nuovi stimoli e sollecitazioni per aprirsi al futuro ed immaginare il domani”.

Dopo il passaggio di testimone la presidente uscente Fantozzi ha commentato così invece il suo impegno associativo degli ultimi quattro anni: “È tempo di bilanci e spero che i nostri associati abbiano trovato in Unindustria (e sono certa che continueranno a trovare) un punto di riferimento per le loro attività e per la realizzazione di nuovi progetti. Abbiamo lavorato sulla parità di genere, abbiamo contribuito a creare networking e a far conoscere le eccellenze, abbiamo partecipato attivamente all’iniziativa nazionale Industriamoci – Pmi Day, consapevoli che i giovani sono il futuro delle nostre imprese. Progetti ambiziosi che sono stati possibili solo perché fatti insieme, non solo a livello territoriale ma con il coordinamento e le linee guida delle nostre aggregazioni regionali e nazionali”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu