Trenitalia Tper, completata la consegna degli 86 nuovi treni regionali per l’Emilia-Romagna

treno “Rock” stazione di Piacenza

Con l’arrivo degli ultimi due treni “Rock” a doppio piano è stata completata l’entrata in servizio di tutti gli 86 treni regionali previsti dall’aggiudicazione alla nuova società Trenitalia Tper (partecipata al 70% da Trenitalia – Gruppo FS Italiane e al 30% da Tper) della gara europea per il trasporto ferroviario regionale dell’Emilia-Romagna, la cui durata di 15 anni (rinnovabili per altri 7 anni e mezzo) ha permesso all’azienda di trasporto di investire oltre 600 milioni di euro nel miglioramento del servizio.

Più efficienti e confortevoli, i nuovi convogli – progettati con tecnologie di ultima generazione – sono composti per il 97% di materiale riciclabile e consentono di ridurre i consumi del 30% rispetto ai treni precedenti; prevedono inoltre spazi appositamente dedicati alle biciclette, con possibilità di ricarica dei mezzi elettrici.

Attualmente 582 delle 616 corse giornaliere di Trenitalia Tper su rete Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) sono effettuate da convogli di ultima generazione: un rinnovo del parco treni che interesserà sempre di più anche i 266 collegamenti su rete Fer (Ferrovie Emilia-Romagna) e su rete mista (Fer+Rfi), 132 dei quali sono già garantiti con i moderni Etr 350. Anche su queste ultime linee Trenitalia Tper sta procedendo con le necessarie autorizzazioni e con la formazione del personale per il debutto dei treni “Rock” e “Pop”.

La fine del 2020 ha fatto segnare anche il compimento di un anno di vita di Trenitalia Tper, che ha già acquistato altri quattro treni “Rock” da oltre 700 posti a sedere, che saranno consegnati nel corso del 2022: un rinnovamento che consente all’Emilia-Romagna di poter vantare oggi i treni regionali più giovani d’Italia.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu