Silk-Faw, via libera dal Consiglio. Garantisce il sindaco: accordo unico in regione

campus Silk-Faw Gavassa vista alto

Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato lunedì l’accordo di programma per il nuovo stabilimento Silk-Faw di Villa Gavassa, alle porte della città. Il sindaco Luca Vecchi, intervenendo in Sala del Tricolore e poi con un post su Facebook, ha spiegato: “Un altro passo avanti verso la creazione del polo dell’auto elettrica a Reggio Emilia.
Oggi il Consiglio comunale ha approvato l’accordo di programma preliminare per la realizzazione dell’impianto di automotive Silk-Faw. È una notizia importante visto che si tratta di un accordo unico in regione che coinvolge 11 soggetti pubblici e privati. Abbiamo completato gli atti amministrativi in soli tre mesi, per consentire l’avvio di questa nuova opportunità di sviluppo per tutta la città in tempi rapidi.

L’iniziativa prevede l’insediamento, nell’area produttiva esistente a Gavassa, di un vero e proprio campus dell’auto elettrica composto da un innovation center ed uno stabilimento per la produzione di autovetture elettriche, stimate in 4.400 all’anno, con annesse attività ausiliarie e di servizio quali: centro di ricerca e sviluppo; centro stile; area convegni ed eventi; incubatore di start up tecnologiche; aree per la formazione professionale; area accoglienza ed ospitalità.

È stata inoltre assunta la garanzia dei livelli occupazionali, corrispondente a circa 1.000 nuove assunzioni entro il 2028, di cui il 30% laureati. Tale impegno ha portato all’avvio del progetto ‘Officina dei talenti’, che prevede il finanziamento, da parte di Silk-Faw, di 200 borse di studio in tre anni, per studenti in post-dottorato, dedicate alla ricerca di nuove tecnologie e materiali impiegati dall’industria automotive, oltre alla collaborazione con i sistemi regionali di formazione e ricerca finalizzata ad un investimento diffuso sul capitale umano a beneficio dell’intero sistema economico e produttivo dell’Emilia Romagna.

Il Piano è caratterizzato da una superficie territoriale di 34,7 ettari, di cui l’80% già urbanizzato e la parte restante urbanizzabile, pertanto senza consumo di suolo agricolo. Per quasi il 70% l’area sarà destinata a verde pubblico e privato, mentre la superficie edificabile è pari a 12,4 ettari.

L’Accordo di Programma prevede inoltre la realizzazione, da parte di Silk Faw, di una serie di importanti interventi di potenziamento e riqualificazione delle piste ciclopedonali esistenti a completamento delle opere in corso da parte del Comune di Reggio Emilia e di Iren presso la frazione di Gavassa, nonché la valorizzazione ambientale di una importante area nelle vicinanze dell’autostrada. L’investimento complessivo è pari a circa 2 milioni di euro e riguarda oltre 7 chilometri di piste ciclabili e 70.000 metri quadrati di bosco urbano”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu