Morto a Desio Fulvio Panzeri, per trent’anni curatore delle opere di Pier Vittorio Tondelli

Fulvio Panzeri sciarpa

Lunedì 25 ottobre è morto all’età di 64 anni Fulvio Panzeri, critico letterario, saggista, poeta, giornalista e insegnante, curatore – tra le altre cose – delle opere dello scrittore Pier Vittorio Tondelli. A fine agosto era stato colpito da un arresto cardiaco, le cui conseguenze lo hanno accompagnato fino alla morte, sopraggiunta all’ospedale di Desio, in Brianza. I funerali saranno celebrati mercoledì 27 ottobre alle 14.30 a Renate, nella cittadina lombarda che gli aveva dato i natali nel 1957.

Firma di punta delle pagine culturali del quotidiano “Avvenire”, Panzeri aveva lavorato fino a un paio di anni fa come maestro elementare, oltre a occuparsi in parallelo della curatela delle opere di due autori che sentiva particolarmente vicini, Giovanni Testori e Pier Vittorio Tondelli, in entrambi i casi per l’editore Bompiani.

Proprio Tondelli, di cui a dicembre ricorrerà il trentennale della morte, è il protagonista dell’ultimo lavoro editoriale di Panzeri: nel recentissimo “Viaggiatore solitario”, edito sempre da Bompiani, Panzeri ha raccolto le più importanti interviste rilasciate dallo scrittore di Correggio tra il 1980 e il 1991, integrandole con una serie di interventi di Tondelli recuperati tra riviste, cataloghi e programmi di sala e con un dialogo tra Tondelli e Panzeri pubblicato con il titolo “Il mestiere di scrittore”, una testimonianza corretta dall’autore stesso prima della sua morte e che copre tutto l’arco della sua esperienza letteraria.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu