Riaprono sabato le 24 mostre della XIV edizione di Fotografia Europea

fotografia2

Riaprono sabato alle ore 10, le ventiquattro mostre della XIV edizione di Fotografia Europea, allestite in dieci sedi espositive a Reggio Emilia e dedicate al tema: “Legami, intimità, relazione, nuovi modi” che le unisce tutte con un ideale filo rosso.

Come tutti gli anni, è molto apprezzata la possibilità di fruire di luoghi della città difficilmente aperti al pubblico in occasioni espositive, come l’elegante Sinagoga e, quest’anno per la prima volta, i suggestivi Sotterranei del teatro Valli.
Proprio alle esposizioni allestite in queste due sedi saranno dedicate le visite guidate in programma per sabato 11 maggio alle ore 16, a cui si accede su prenotazione e al costo di 3€ oltre il biglietto di mostra non obliterato. (info@fotografiaeuropea.it e 0522-444446)

Urban Screens, curata da Walter Guadagnini, è il titolo del progetto esposto in Sinagoga in cui Vincenzo Castella, tra i maestri della fotografia italiana, ci conduce attraverso una labirintica visione della vegetazione- al contempo addomesticabile e inconoscibile- per riflettere sul rapporto dell’uomo contemporaneo con l’elemento naturale.

L’affascinante spazio dei Sotterranei del Teatro Valli si trasforma in spazio museale grazie alla collaborazione con la Fondazione I Teatri, accogliendo le mostre di due artisti selezionati attraverso la open call: l’artista finlandese Jaakko Kahilaniemi e la fotografa franco-armena Lucie Khahoutian. Con 100 hectares of understanding, Jaakko Kahilaniemi ha creato un avvincente progetto concettuale che approfondisce la composizione e il significato di un’area boschiva selvaggia in Finlandia, mentre con The Tapestry in my room, Lucie Khahoutian illustra la costante dicotomia della sua visione del mondo, orchestrando un confronto tra Armenia e Francia e mescolando i codici visivi armeni tradizionali con un ambiente più europeo e occidentale.

Ai bambini, invece, è dedicato l’appuntamento organizzato dal dipartimento didattico di Fotografia Europea. Si intitola “Nuovi Mondi. Visioni, immagini e storie”, il laboratorio in programma per Domenica 12 maggio alle 16, presso il nuovissimo spazio dei Chiostri di San Pietro, il Laboratorio Aperto Urbano e prevede la partecipazione di tutta la famiglia, un’occasione in cui genitori e figli potranno sperimentare insieme nuove possibili narrative partendo dalla manipolazione di alcune immagini fotografiche. (Laboratori per famiglie con bambini dai 4 ai 12 anni. A pagamento e su prenotazione, 5€ + biglietto FE2019 genitori. Per info: didattica@palazzomagnani.it e 0522-444446)



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu