Reggio. Scuole e Nidi dell’infanzia, Giliola Venturini presidente dell’Istituzione del Comune

venturini_new

A conclusione di una procedura pubblica con presentazione di curricula, il sindaco Luca Vecchi ha nominato Gigliola Venturini presidente dell’istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia e Angelo Cigarini membro del Consiglio di amministrazione della stessa Istituzione.

Le nomine costituiscono l’ultimo passaggio del rinnovo delle cariche di vertice del sistema educativo di Reggio Emilia, dopo quelle riguardanti la Fondazione Reggio Children e Reggio Children srl avvenute nei giorni scorsi: azioni che si inseriscono in un quadro di rilancio delle tre principali agenzie educative nei campi della ricerca e formazione, della pedagogia e della solidarietà, sia del servizio pubblico.

Alla presidenza dell’Istituzione, Gigliola Venturini succede a Cristian Fabbi, passato alla presidenza di Reggio Children srl e Angelo Cigarini entra nel Cda al posto di Cristina Iani, docente di Unimore che, per impegni professionali, non è in grado di mantenere la propria disponibilità per l’Istituzione.

“Nel ringraziare il dottor Cristian Fabbi e la professoressa Cristina Iani per la competenza e l’impegno dedicati all’Istituzione, che hanno guidato con il Cda e la direzione negli anni estremamente difficili della pandemia e hanno contribuito a far crescere ulteriormente in termini di qualità e scolarizzazione, desideriamo augurare buon lavoro a Gigliola Venturini e Angelo Cigarini, che rendono disponibile la loro competenza ed esperienza sia nell’ambito dell’educazione e della scuola, sia nell’ambito dell’amministrazione pubblica”, dichiarano il sindaco Luca Vecchi e l’assessora all’Educazione Raffaella Curioni.

“L’Istituzione – proseguono – è uno dei tre fondamenti del nostro sistema dedicato alla fascia zero-sei anni ed unisce servizio pubblico, educativo e sociale, a esperienza didattica e psico-pedagogica sul campo, generando un deposito di conoscenza, partecipazione e inclusione sociale, civismo e salvaguardia dei diritti, che da una parte accompagna la crescita collettiva e di ogni bambina o bambino e dall’altra diviene elemento di studio, formazione e diffusione internazionale. Servirà integrare sempre più lo scambio virtuoso fra gli attori dell’educazione. Le nomine di oggi confermano la volontà politica dell’Amministrazione di mantenere saldo l’investimento sulla centralità dell’educazione pubblica a partire dalla gestione diretta di nidi e scuole comunali e di continuare a lavorare per lo sviluppo ed il consolidamento del sistema pubblico integrato della nostra città.

“Tutto questo – concludono sindaco e assessora – è possibile grazie al lavoro del personale dell’Istituzione e, nello stesso tempo, al contributo delle persone coinvolte nei Consigli di amministrazione, chiamate a tenere insieme lo sviluppo della relazione con la città e la crescita ulteriore dell’internazionalizzazione del sistema educativo reggiano. Nei prossimi giorni ci ritroveremo, insieme a tutta la comunità scolastica, in diversi momenti partecipativi, per rinnovare questo impegno, confermato nei due più recenti mandati e in continuità con le precedenti amministrazioni, che mantiene al centro delle politiche pubbliche il diritto all’educazione fin dai primi anni di vita”.

VENTURINI E CIGARINI – Gigliola Venturini è stata docente di Scienze motorie nelle scuole secondarie di Reggio Emilia; ha svolto esperienze professionali nell’ambito della formazione e dell’aggiornamento docenti ed è stata componente di Gruppi di ricerca sulla metodologia dell’insegnamento e sulla didattica. Impegnata nel volontariato, è stata inoltre consigliera comunale di Reggio Emilia.

Angelo Cigarini è stato insegnante di scuola primaria e vicepreside d’istituto, coordinatore di progetti educativi. E’ stato inoltre membro del Cda dell’Istituto per adolescenti Santi Pietro e Matteo, delle Acli provinciali e dell’Enaip. E’ stato consigliere comunale di Reggio Emilia.

L’ISTITUZIONE OGGI – L’Istituzione Scuole e Nidi dell’infanzia è in capo a una rete di servizi per la prima infanzia composta oggi da 12 nidi di cui uno part-time e 21 scuole dell’infanzia di cui una part-time a gestione diretta e sei nidi, sette nidi\scuola e una scuola dell’infanzia a gestione indiretta. Servizi affidati attraverso appalti attualmente gestiti da cooperative sociali.

Si tratta dunque di una rete a gestione diretta e indiretta, che offre complessivamente 2.015 posti di scuola e 1.290 di nido.

La rete dei servizi dedicati alla fascia 0-3 anni dispone complessivamente nella città di Reggio Emilia di 1.681 posti tra nidi comunali, convenzionati e sezioni primavera della Fism. Questo consente a Reggio Emilia di raggiungere un tasso di scolarizzazione di oltre il 55%, uno dei più alti in Italia e superiore all’obiettivo europeo di raggiungere almeno il 33% di bambini scolarizzati sotto i 3 anni entro il 2010, con grande beneficio dei bambini e delle loro famiglie. Questo, a confronto di un quadro italiano che – come rilevato dall’ultimo Report Istat dal titolo “Nidi e servizi integrativi per la prima infanzia” pubblicato il 4 novembre 2021 – evidenzia invece come nel 2019, ultimo periodo di ricerca, solo il 26,3% di bambini sotto i 3 anni hanno frequentano una qualsiasi struttura educativa.

A Reggio Emilia infine la rete dei servizi dedicati alla fascia 3-6 anni dispone complessivamente di 4.084 posti tra scuole comunali, convenzionate, statali, Fism e altri soggetti gestori (Ente Veneri, San Michele, Agorà, Totem). Ciò consente alla città di raggiungere un tasso di scolarizzazione di oltre il 93%.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu