Reggio. Quartiere bene comune, al via gli incontri con i cittadini

municipio Comune Reggio Emilia

Continua l’impegno del Comune di Reggio per realizzare, con la collaborazione dei cittadini, progetti e iniziative per la cura delle persone o del territorio nell’ambito di “Qua_Quartiere bene comune”. Dopo il recente lavoro svolto su luoghi di interesse storico e ambientale come Villa Levi, Reggia di Rivalta, Palazzo Vecchio al Mauriziano e l’edificio del Parco Acque Chiare (conosciuto come il giardino di Gabrina), che stanno sperimentando gli usi temporanei di questi spazi, dalla prossima settimana i laboratori di cittadinanza si dedicheranno alla co-progettazione di nuovi servizi di prossimità nei quartieri legati, in particolare, ai temi dell’inclusione sociale e interculturale, dell’educazione e dell’alfabetizzazione digitale, dello sport e del tempo libero. Il titolo di questa seconda stagione è “spazi e reti di comunità” perché l’idea centrale, per questi nuovi servizi, è che si basino su reti di progetto cioè gruppi di associazioni, cittadini ed enti che lavorino insieme, e, dove possibile, sull’utilizzo di spazi civici.

Gli incontri saranno suddivisi su 8 diversi ambiti territoriali, per ciascuno dei quali si terrà un ciclo di tre appuntamenti.

I temi oggetto dei Laboratori sono stati identificati grazie a un percorso strutturato di ascolto. Tra fine 2020 e metà 2021, infatti, gli Architetti di quartiere hanno realizzato specifici focus group per raccogliere esigenze e bisogni dei territori, incontrando “dal vivo” e online cittadini e associazioni, che a vario titolo, si occupano di progettazione territoriale. Da questi incontri sono emersi bisogni e situazioni in essere che hanno portato a identificare alcuni macro-temi caratterizzanti ciascun ambito e che ora saranno oggetto di incontri sul territorio aperti a tutti coloro che vorranno cimentarsi nella costruzione di progetti su tali temi. Il tutto, appunto, in un’ottica di “rete”, nella quale cittadini – singoli o associati – e associazioni lavoreranno insieme con obiettivi comuni, con una comunicazione costante e diffusa.

Il primo appuntamento si terrà martedì 7 settembre alle 17.45 al Carrozzone per l’ambito territoriale B: Pieve Modolena, Carrozzone, Regina Pacis, Bell’Albero-Premuda, Orologio, Roncina.

Gli appuntamenti successivi seguiranno il seguente calendario:

– 9 settembre, centro sociale Rosta Nuova, ambito D: Baragalla, Buon Pastore, San Pellegrino, Crocetta, Migliolungo, Belvedere, Rosta Nuova, Strada Alta, Pappagnocca, Buco del Signore.

– 14 settembre, al centro sociale Tricolore, ambito H: San Prospero, Tondo, Gardenia, Tribunale, Santa Croce

– giovedì 16 settembre, al centro sociale Tasselli, ambito A: Gaida, Cadè, Cella, Roncocesi, Cavazzoli.

– 21 settembre al centro sociale Venezia, ambito E: Mirabello, Ospizio, San Maurizio, Villaggio Stranieri.

– 23 settembre, al centro sociale Capannina, ambito G: Mancasale, Sesso, Massenzatico, Pratofontana, Gavassa

– 30 settembre, al centro sociale Primavera, ambito F:Masone, Roncadella, Castellazzo, Marmirolo, Gavasseto, Sabbione, Bagno, Corticella.

– 5 ottobre al centro sociale Quaresimo, ambito C: Codemondo, San Bartolomeo, Rivalta, Coviolo, Canali, Fogliano.

La partecipazione ai Laboratori è aperta a tutti gli interessati, previsa iscrizione sul sito www.comune.re.it/cittacollaborativa o www.comune.re.it/siamoqua.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu