Reggio. La visita del professor Fabio Levi al Giardino dedicato ad Alexander Langer

Giardino_Langer

Scrive in una nota il professore e botanico Ugo Pellini: “Fabio Levi, eminente professore di Torino, direttore del Centro Internazionale di Studi Primo Levi, era ieri in città ed ha visitato il Giardino dedicato ad Alexander Langer, che si trova all’interno del Parco del Diamante. Presente a Reggio nel 2005, al momento della sua inaugurazione, ha “rivisto con piacere” (sono le sue parole) come questo piccolo spazio verde, dove gli alberi rappresentano le diverse religioni, si è sviluppato. Nella conferenza che poi ha tenuto al Centro Sociale Orologio in occasione del 10° anniversario della nascita della LUP (Libera Università Popolare) ha annunciato che è imminente un aggiornamento della sua pubblicazione.

“In viaggio con Alex: la vita e gli incontri di Alexander Langer”, la più importante biografia dell’europarlamentare verde. “Il problema di convivenza tra gli umani e quello degli umani con la natura- ha detto Levi- è uno dei cardini del pensiero di Langer, che deve essere però rivisto alla luce attuale della Società, che pensa solo al presente. I suoi insegnamenti, come quello che annuncia che la difesa dell’ambiente deve partire dalla partecipazione ed avere un processo desiderabile, sono ancora di stretta attualità. Anche l’Enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco riprende i temi annunciati da Alex ed è per la Chiesa una svolta indiscutibilmente importante. Siamo ancora in tempo per salvare il nostro pianeta o i danni sono irrimediabili? si è chiesto Levi. “Noi comunque dobbiamo agire e fare qualcosa: ne va della nostra sopravvivenza e di quella dei nostri figli” è stata la sua conclusione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu