Reggio. Fondi Pnrr, Lega all’attacco: “La giunta Vecchi decide senza confrontarsi con il territorio”

municipio Comune di Reggio Emilia Spqr

La Lega è tornata all’attacco dell’amministrazione comunale di Reggio, questa volta sul tema dei fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) destinati alla città del tricolore: “I milioni che arriveranno saranno tanti e cambieranno il volto a Reggio sotto tanti aspetti, pertanto ci saremmo aspettati un confronto con tutte le forze politiche, economiche e sociali della città per poter stilare dei criteri di priorità sui quali intervenire”, ha spiegato il capogruppo leghista in consiglio comunale Matteo Melato.

“E invece, come spesso accade, questa giunta tira dritto e senza alcun confronto o partecipazione decide in piena autonomia cosa è primario e cosa no. Come se la città fosse qualcosa di loro, slegato da tutto il territorio e nessun altro possa interferire sul futuro di essa”.

Per Melato il Pnrr “è un’occasione senza precedenti di investimento, e arrogarsi il diritto di decidere dove destinare ogni singolo centesimo non è assolutamente condivisibile. La commissione coronavirus istituita all’inizio della pandemia, come dimostrano i numeri delle convocazioni, è stata solo una trovata mediatica, come da noi detto sin dall’inizio”.

In quel contesto, secondo il consigliere della Lega reggiana, la giunta Vecchi “avrebbe potuto presentare i criteri di priorità e i progetti presentati oggetto di richiesta di finanziamento, e invece nulla: una giunta autoreferenziale e solitaria che non accetta confronto e discussione. Chiediamo un pieno coinvolgimento di tutte le anime politiche, economiche e sociali della città per costruire insieme la Reggio del futuro”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu