Omicidio di Ilenia Fabbri a Faenza, Nanni e Barbieri condannati all’ergastolo

delitto di Faenza

La Corte di assise del tribunale di Ravenna, nell’ambito del processo per l’omicidio di Ilenia Fabbri, la donna di 46 anni uccisa a coltellate all’alba del 6 febbraio del 2021 nel suo appartamento di Faenza, ha condannato all’ergastolo due persone: il meccanico faentino Claudio Nanni, 55 anni, ex marito della vittima, ritenuto il mandante del delitto, e Pierluigi Barbieri, 53 anni, conosciuto anche come “lo Zingaro”, originario di Cervia (in provincia di Ravenna) ma domiciliato a Bagno (frazione di Reggio), che subito dopo l’arresto aveva confessato di essere stato l’esecutore materiale dell’omicidio.

La corte, presieduta dal giudice Michele Leoni, ha anche disposto per entrambi l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale, oltre all’affissione della sentenza nel municipio di Faenza. Gli imputati, inoltre, sono stati condannati in solido a un risarcimento danni da due milioni di euro ad Arianna Nanni, figlia di Claudio Nanni e della vittima, che si era costituita parte civile nel procedimento.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu