Modena. Muzzarelli: mi vaccinerò subito quando sarò chiamato. Avanti con fiducia nel 2021

muzzarelli_2_new

“Dopo quasi un anno di dolori, abbiamo vissuto un Natale diverso dal solito, eppure di speranza, e ora dobbiamo guardare con fiducia al 2021. Modena certamente non dimentica, ma reagisce e spinge per il cambiamento”. È il messaggio lanciato dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli durante la comunicazione dell’ultimo consiglio Consiglio comunale 2020 sulla situazione causata dalla pandemia.

L’ultima comunicazione del 2020, come tutte le altre in cui il sindaco dall’inizio dell’emergenza sanitaria ha puntualmente aggiornato il Consiglio comunale, ha spaziato su ogni questione connessa al Covid-19: dai dati della diffusione del contagio alle misure del Governo per limitarlo, dai controlli ai provvedimenti economici intrapresi anche dalla Regione e dall’amministrazione comunale per far fronte alla crisi, ma si è soprattutto concentrata sulla campagna di vaccinazione avviata anche a Modena domenica 27 dicembre con le prime 150 dosi a medici e sanitari.

“Sono stato a Baggiovara per assistere alla prima vaccinazione – ha detto il sindaco – ed è stato un momento intenso di commozione perché si stava aprendo la fase della fine pandemia. Le prossime dosi saranno molto più: 470 mila ogni settimana. Inizia così una vaccinazione di massa che non ha precedenti, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Ho già dato la mia disponibilità a effettuarlo e quando sarò chiamato lo farò subito”.

A Modena, con l’avvio delle vaccinazioni previste per i soggetti ad “alta priorità”, giovedì 31 dicembre sono previste vaccinazioni anche per una parte di ospiti e operatori di due Case residenza anziani: Cialdini e Villa Margherita. Entro il mese di gennaio si conta di completare i vaccini in tutte le Cra, per poi fare il richiamo nei tempi previsti.

Il sindaco, ricordando che su tutto il territorio continua la massima attenzione sulla situazione delle Case residenza anziani e delle altre strutture socio-sanitarie, ha ripercorso la situazione delle diverse Cra rilevando che, al momento, nella seconda ondata sono quattro quelle che non hanno avuto ospiti positivi (Villa San Martino, Guicciardini, San Giovanni Bosco e Cialdini), mentre sono Covid free le strutture residenziali per disabili.

Dopo un riepilogo dei controlli svolti dalle forze dell’ordine e della Polizia locale (311 pattuglie nel mese di dicembre, 675 persone controllate, 30 sanzioni per violazione delle norme Covid, di cui 15 a esercizi commerciali), Muzzarelli ha rinnovato l’appello ai modenesi al rispetto delle regole, anche per i prossimi mesi: “In questo periodo la nostra libertà deve andare di pari passo con il nostro senso di responsabilità”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu