Lega: baby gang ai Petali e in centro storico a Reggio, sono sempre gli stessi?

melato_a

Scrive in una nota Matteo Melato, capogruppo Lega in Consiglio comunale a Reggio Emilia: “Quanto apparso sulla stampa locale testimonia quanto la Lega ha detto e dice da tempo. Queste bande di ragazzini di origine straniera mettono in pratica il loro comportamento provocatorio e di sfida ogni settimana. Vittime i poveri malcapitati cittadini che vogliono semplicemente fare un giro nel centro commerciale per acquistare un vestito o mangiarsi qualcosa. Ogni settimana, come testimoniato da chi lavora ai Petali, questi esagitati insultano e provocano le persone cercando la rissa.

Un comportamento molto simile a quello messo in pratica in centro storico pertanto ci chiediamo se i soggetti sono sempre gli stessi e quali siano i provvedimenti già presi in passato verso i componenti di questa banda di giovani? Domande a cui dovrebbe rispondere colui che ha la delega alla sicurezza, cioè il sindaco Luca Vecchi che invece, dalla famosa cantata di Natale, è sparito dai radar della politica locale. Neanche un commento a supporto e di solidarietà ai tifosi reggiani. Un comportamento inaccettabile, chi vuole andare nei distinti o ai Petali deve essere libero di farlo in tranquillità non con la paura che qualche giovanotto di origine straniera lo minacci con un coltello solo perchè ha la sciarpa granata. Colui che ha le deleghe a garantire la sicurezza deve intervenire al più presto. I tifosi e i cittadini vanno tutelati e non possono rischiare un daspo perchè si difendono da insulti e botte”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu