Le acque dell’Enza restituiscono il cadavere di una donna

enza_art

Le acque del fiume Enza, nel tratto tra Montecchio e Montechiarugolo, al confine tra Reggio Emilia e Parma, hanno restituito un cadavere. Il corpo di una donna, si tratta di una 71enne di Montecchio, è stato infatti ritrovato da un pescatore in un tratto del fiume dove l’acqua è bassa. L’avvistamento è avvenuto quando erano circa le 15 di sabato 17 agosto. L’uomo poi ha avvisato le forze dell’ordine. Le autorità sono in breve tempo giunte sul posto. La 71enne era uscita di casa la mattina presto. Non sono ancora chiare le circostanze che hanno portato al decesso della donna.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu