L’Anpi reggiana elegge gli organi, Fiaccadori riconfermato presidente

fiaccadori_art

Si è concluso ieri sera il lungo confronto all’interno dell’Anpi reggiana che ha portato, dopo i congressi di sezione iniziati in autunno dello scorso anno, al Congresso provinciale di inizio marzo e all’elezione, giovedì 17 marzo, dei vertici dell’Associazione. Saranno due uomini e due donne a coordinare l’Anpi Provinciale che oggi conta 4272 iscritti (+4,5% rispetto all’anno precedente).

ELETTI GLI ORGANI DIRETTIVI PROVINCIALI

Presidente Provinciale è stato rieletto Ermete Fiaccadori (77 anni, già presidente dal 2016). Sarà affiancato da tre vicepresidenti, una novità per l’Anpi di Reggio. È stato confermato Giovanni Rossini con l’incarico di vicario e responsabile organizzativo, mentre entrano alla vicepresidenza anche due donne: Anna Ferrari e Irene Guastalla.
Anna Ferrari è un volto molto conosciuto: da otto anni responsabile amministrativa dell’Associazione, è anche instancabile volontaria, da 15 anni, e sempre pronta ad affrontare nuove sfide come l’informatizzazione dell’associazione.
La trentenne Irene Guastalla è l’espressione dei giovani dell’Anpi. Avvicinatasi all’Associazione dieci anni fa nella quale ha prestato anche il Servizio Civile Volontario non l’ha più lasciata ed è diventata presidente della sezione di Poviglio. È stata lei, con Giuseppe Lini e Bruno Vivi, a presiedere il 17° Congresso Provinciale, tenutosi il 5 marzo nell’Aula Magna dell’Università di Reggio.

IL CONGRESSO PROVINCIALE ANPI

L’assise ha registrato una partecipazione senza precedenti al dibattito. Vi ha contribuito la preoccupata attenzione per la situazione politica internazionale, con l’aggressione della Russia all’Ucraina iniziata proprio alla vigilia del Congresso. L’assemblea dei delegati ha espresso una ferma condanna per la invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Nulla può giustificare tale decisione. Deve prevalere la logica della pace. Deve prevalere la diplomazia e il negoziato e deve cessare immediatamente il fuoco. Il congresso ha detto No ad una escalation militare. Ha detto Basta alle guerre e alla rincorsa agli armamenti. Devono prevalere i principi di autodeterminazione dei popoli e di rispetto della legalità internazionale.
E quello della pace, della solidarietà e della difesa dei diritti è il terreno su cui gli iscritti intendono rilanciare la presenza attiva sul territorio. Urgente è anche ricostruire un rapporto con le nuove generazioni, investendo quanto più possibile nel qualificare la scuola, l’educazione, la cultura del lavoro.
A confortare tale scelta hanno generosamente concorso, venerdì 4 marzo, gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni che innervano la vita della nostra comunità. L’incertezza del futuro – hanno sottolineato il sindaco Luca Vecchi ed il segretario della Camera del Lavoro, Cristian Sesena – è senza dubbio un dato saliente della realtà in tutta Europa con il rischio di un indebolimento dei valori di democrazia e partecipazione.
Le conclusioni del Congresso sono state affidate ad Albertina Soliani, vicepresidente nazionale dell’Anpi e presidente dell’Istituto Cervi. La nostra forza – ha detto Soliani – viene dalla capacità e dalla volontà di stare insieme, di trovare le strade perché le diverse generazioni possano lavorare unite. Occorre conservare e difendere l’animo costruttivo che mosse i costituenti: soltanto così possiamo contribuire a risolvere i conflitti, e sostenere concretamente l’universale bisogno di pace. Il rinnovamento dell’Anpi deve avvenire, dunque, sotto il segno della continuità.

 

GLI ELETTI

Nella serata di giovedì 17 marzo 2022 il nuovo Comitato Provinciale dell’Anpi, eletto nel recente Congresso, ha eletto gli organi statutari e ha deciso il programma di lavoro dei prossimi mesi, incentrato sui temi della scuola, delle iniziative contro i neofascismi, delle prossime celebrazioni della festa della Liberazione. Il Comitato ha ribadito la ferma condanna per l’aggressione della Russia all’Ucraina e ha deciso di convocare una conferenza di organizzazione nel corso dell’anno.

Il Comitato ha eletto:

PRESIDENTE PROVINCIALE
Ermete Fiaccadori in continuità dal 2016

VICE PRESIDENTI:
Giovanni Rossini in continuità dal 2016 (vicario e responsabile organizzativo)
Anna Ferrari (responsabile amministrativo)
Irene Guastalla (presidente sezione Poviglio)

RESPONSABILI DELLE COMMISSIONI E GRUPPI DI LAVORO
Antonio Zambonelli             – Storia,
Giacomo Mazzali                 – Memoria
Giancarlo Ruggeri                – Legalità e Mafia
Simone Tagliati                    – Giovani
Mariangela Belloni              – Commissione amministrativa
Anna Fava                            – Coordinamento donne

Nella Segreteria Provinciale sono stati eletti anche i seguenti presidenti delle sezioni:
Giuseppe Pezzarossi            – Cittadina
Giuseppe Lini                        – Correggio
Claudio Malaguti                – Guastalla
Bruno Vivi                             – Scandiano
Nello Orlandi                        – Montagna
Simona Fantesini                – Bibbiano



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu