Impianti sportivi, dalla Regione 5,7 milioni di euro per i piccoli Comuni dell’Emilia-Romagna

impianto sportivo campo da tennis

Ha ricevuto il parere positivo dell’assemblea legislativa il provvedimento della giunta regionale dell’Emilia-Romagna relativo al “Programma speciale di investimento dedicato alla cultura sportiva, all’impiantistica e alle attività del tempo libero” 2021-2023, che mette a disposizione 5,7 milioni di euro per gli investimenti sugli impianti sportivi del territorio; a queste risorse se ne aggiungeranno altre tra il 2022 e il 2023, con un successivo bando.

Il provvedimento è stato illustrato dal sottosegretario alla presidenza della giunta Davide Baruffi: “Le risorse provenienti dalla vecchia programmazione sono state destinate allo sport, in particolare a chi gestisce gli impianti. È un atto di coerenza con la nostra linea”.

I 5,7 milioni disponibili sono destinati all’ammodernamento, alla messa in sicurezza e alla riqualificazione di strutture per il tempo libero e lo sport: i soldi sono destinati ai piccoli Comuni di tutta la regione, quelli con una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti.

“Faremo un bando – ha aggiunto Baruffi – a cui potranno rispondere tutti coloro che sono titolati a gestire impianti pubblici. Si è considerata la necessità di realizzare interventi in tempi brevi e con un percentuale di finanziamento alta, cioè del 95% per i centri sotto i 10.000 abitanti e del 90% sopra i 10.000 abitanti. Il contributo massimo sarà di 300mila euro”.

Baruffi ha anche affermato che “si è agito in modo che tutto il territorio possa partecipare, e a beneficiarne saranno anche le Unioni dei Comuni. Ritengo questo intervento indispensabile. Dopo di che incontreremo il ministro per il sud e la coesione territoriale Mara Carfagna, stiamo pensando a un intervento di più ampio respiro”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu