Reggio. No alla movida senza freni in piazza Fontanesi

Il Consiglio comunale di Reggio Emilia è tornato a riunirsi nella Sala del Tricolore, il sindaco Luca Vecchi durante i lavori: “In questi ultimi giorni la situazione dell’epidemia è migliorata, si registrano pochi casi di persone contagiate e non abbiamo preoccupazione, oggi, della ripartenza di particolari focolai”. Poi il primo cittadino ha fatto un passaggio sul venerdì sera appena trascorso: “In piazza Fontanesi, venerdì, si faceva fatica addirittura a passare. Io non credo si debba rischiare di vanificare il lavoro degli scorsi mesi”.

Mentre il presidente del Consiglio comunale Matteo Iori ha salutato oggi, nella Sala del Tricolore, Aurelia Palomba, dipendente del Comune di Reggio Emilia da poco in pensione dopo 41 anni di servizio, in particolare proprio in Consiglio comunale.

“Aurelia, come tutte le sue colleghe, ha svolto il suo lavoro con molto rispetto, umiltà, in un’ottica di grande servizio e senza visibilità, impegnandosi come le altre sue colleghe per consentire lo svolgimento del Consiglio. Aurelia è stata assunta dal Comune 41 anni fa, il 17 aprile 1979 ed è la persona che in assoluto ha seguito più consigli comunali di tutti i presenti, lavorando nelle consigliature e nei mandati dei sindaci Ugo Benassi, Giulio Fantuzzi, Antonella Spaggiari, Graziano Delrio e Luca Vecchi. Come le sue colleghe, in tutti questi anni è stata una presenza costante ma silenziosa e per questo nella confusione e nella fretta contemporanea tendiamo a non notarne la presenza e non darne il giusto valore. Dell’importanza di certe cose ce ne rendiamo conto solo quando non le abbiamo”.

“Con le sue colleghe, in questi anni ha adempiuto a tanti compiti fondamentali per lo svolgimento delle funzioni quotidiane di un Comune, con umiltà, rispetto e costanza. Aurelia dopo tanti anni di onorato servizio è andata in pensione e oggi è qui per l’ultima volta e a nome mio e sicuramente a nome di tutto il Consiglio comunale ringrazio lei, e tramite lei tutte le sue colleghe, per i servizi svolti in questa solenne sala in nostro supporto e nel supporto alle nostre funzioni democratiche.

Grazie Aurelia per questi 40 anni di servizio, le auguro di cuore una serena e felice pensione”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu