I sindaci dell’Unione guardano con attenzione alla vicenda dell’ospedale di Guastalla

ospedale_guastalla

Il Consiglio Comunale di Guastalla del 29 luglio scorso ha votato all’unanimità dei presenti un’unica mozione condivisa, frutto di un emendamento della mozione originaria presentata dal gruppo consiliare “Avanti Guastalla”, sul tema dell’Ospedale Civile di Guastalla e delle criticità riscontrate negli ultimi tempi.

“Ritengo che il tema delle difficoltà oggettive che sta vivendo il nostro Ospedale debba essere affrontato in modo urgente dal nostro Consiglio Comunale data l’importanza primaria che rivestono la salute dei cittadini e la sanità pubblica, che deve garantire a tutti il diritto di cura in una struttura di qualità, ben organizzata ed efficiente – ha detto Camilla Verona, sindaco di Guastalla e presidente dell’Unione Bassa Reggiana – Da sempre mi sono adoperata per preservare, e ancor più valorizzare, il ruolo del nostro Ospedale all’interno del sistema sanitario provinciale, trovando in tutti i sindaci dell’Unione Bassa Reggiana lo stesso impegno e la stessa attenzione”.

La presidente Verona insieme a tutti i sindaci dell’Unione Bassa Reggiana (che coincide con il distretto sanitario) rimarca la necessità di arrivare presto alla riapertura del punto nascite nel nosocomio guastallese e al miglioramento delle liste di attesa con riduzione dei tempi di attesa e visite in un ambito territoriale prossimo al comune di Guastalla.

“Durante l’emergenza pandemica – continua Verona – l’Ospedale Civile di Guastalla, e tutti gli operatori che in esso lavorano, si sono adoperati oltre ogni limite per curare i malati di Covid, tanto da trasformare il nosocomio guastallese in ospedale totalmente Covid. Tutto ciò, insieme alla carenza di medici per alcune specialità, a problematiche precedenti la pandemia e ad una diversa organizzazione del lavoro, ha portato alle difficoltà che si riscontrano attualmente, soprattutto relative alla richiesta di visite specialistiche”.

Per questo, una settimana fa, esattamente lunedì 1° agosto, la prima cittadina di Guastalla ha consegnato personalmente la mozione consiliare alla dott.ssa Cinzia Gentile, che fino al 2020 e per i 5 anni precedenti è stata direttore dell’Ospedale di Guastalla e che oggi è diventata il nuovo direttore del distretto sanitario in sostituzione della dott.ssa Lucia Monici andata in pensione.

La dott.sa Gentile conosce molto bene le problematiche in corso ed è già al lavoro insieme ai vertici dell’Ausl di Reggio Emilia per la presa in carico delle liste d’attesa, per riuscire ad offrire le visite richieste in tempi adeguati, a Guastalla o negli altri ospedali della provincia di Reggio Emilia più vicini a Guastalla.

“È necessario creare le condizioni per la riapertura del punto nascita di Guastalla e per riportare a pieno regime tutti i reparti che ancora non lo sono” sottolinea Camilla Verona, a nome dei sindaci dell’Unione.

La dott.ssa Gentile ha già iniziato il confronto con i professionisti che operano nel distretto sanitario, si è resa disponibile a tenere informata la presidente dell’Unione e i sindaci dell’Unione Bassa Reggiana su tutti i passaggi che saranno fatti nei prossimi mesi.

“In parallelo continuerò a presidiare la situazione, e tenere informati i cittadini rispetto ai miglioramenti raggiunti, nell’ambito della Conferenza Territoriale socio sanitaria, presso i vertici Ausl provinciale e presso la Regione Emilia Romagna che ha in carico la nostra sanità” conclude Verona.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu