Grande Cena di Boorea, è tutto pronto all’Arena Stalloni

cena_boorea

E’ tutto pronto all’Arena Stalloni a Reggio per la Grande Cena di domenica 27. Solidarietà, cinema e ottima gastronomia saranno gli ingredienti dell’appuntamento promosso da Boorea Cooperativa, Arci e Auser provinciale che ha moltiplicato per 16 la tradizionale Grande Cena di Boorea. L’arena del cinema sotto le stelle in via Samarotto, allestita con tavoli e seggiole per una sera, insieme al film accoglierà anche la buona cucina.

Il programma della serata prevede alle ore 18 insieme al taglio del nastro un ideale gemellaggio tra Reggio e Tramonti a cui prenderanno parte il sindaco Luca Vecchi e il vicesindaco del comune campano Vincenzo Savino. Alle 18,30 l’apertura bar, alle 20 è previsto l’inizio della cena con gli opportuni distanziamenti, alle ore 22,30 la proiezione del film The Blues Brothers. Un film scelto non a caso proprio per la trama di questo grande classico: infatti i fratelli Jake ed Elwood, i Blues Brothers, per procurarsi i soldi necessari a pagare le tasse arretrate dall’orfanotrofio in cui sono cresciuti e scongiurarne la chiusura, decidono di riunire tutti i vecchi componenti della loro band musicale per un concerto di beneficienza.

All’arena Stalloni “in missione per conto di Dio” ci sarà il Pizzaiuolo on the Road, Giovanni Mandara della Piccola Piedigrotta che, con Antonio Iovieno, farà assaggiare “A past allardiat”, piatto tipico della tradizione campagna che Mandara preparerà con una pasta dei campi di Gragnano. Il gemellaggio gastronomico proseguirà con una granita con lo sfusato amalfitano coltivato a Tramonti. Il resto del menù prevede polpette di bufalo dell’Azienda Agricola Il Girasole, una strepitosa grigliata di carne a cura di Josuè Zacarias Gauna e gnocco fritto. Il tutto accompagnato dal vino delle Cantine Riunite e dalla birra del Birrificio Dada. Sarà possibile gustare tutto il menù a 30 euro oppure scegliere a la carta. Per prenotare il proprio posto a tavola basta scrivere una mail a grandecena@arcire.it.

Cooperazione, associazionismo e volontariato hanno unito le forze per questa raccolta fondi straordinaria. Ancora una volta, la forza degli emiliani, la loro voglia di socialità e buon umore va a braccetto con la consapevolezza che insieme è possibile fare tanto proprio per chi ha meno.

In particolare la cena all’Arena di via Samarotto sosterrà la campagna “Adotta un circolo” in favore dei circoli e centri sociali Arci insostituibili presidi di socialità. Oggi questi luoghi, che appartengono a tutta la comunità, a causa del Covid 19 stanno vivendo una fase drammatica della propria esistenza.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu