Covid, il report di giovedì 18 agosto: in Emilia-Romagna 2.291 nuovi casi e altri 14 decessi

ospedale reparto Covid infermiere

Sono 2.291 i nuovi contagi da virus Sars-CoV-2 registrati giovedì 18 agosto in Emilia-Romagna rispetto all’ultima rilevazione, su un totale di 11.360 tamponi eseguiti nelle precedenti 24 ore (di cui 5.528 molecolari e 5.832 antigenici rapidi): numeri che hanno portato a quota 1.800.315 i casi di positività complessivamente riscontrati in regione dall’inizio dell’epidemia di nuovo coronavirus ad oggi.

La percentuale dei nuovi positivi rispetto al numero di tamponi effettuati è del 20,2%.

I pazienti attualmente ricoverati per Covid-19 nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono scesi a quota 38 (due in meno rispetto alla rilevazione quotidiana precedente), hanno un’età media di 64,3 anni e sono così ripartiti sul territorio: uno a Piacenza (dato invariato rispetto al 17 agosto); uno a Parma (-1), tre a Reggio (dato invariato); 5 a Modena (-1); 13 a Bologna (dato invariato); due a Imola (dato invariato); 7 a Ferrara (dato invariato); uno a Ravenna (dato invariato); uno a Forlì (dato invariato); uno a Cesena (dato invariato); 3 a Rimini (dato invariato). Sono invece 1.216 (42 in meno rispetto alla rilevazione precedente) i pazienti con Covid-19 ricoverati negli altri reparti ospedalieri.

L’età media delle persone risultate positive nelle ultime 24 ore è di 51,4 anni. La mappa dei nuovi contagi, divisi per province, continua a evidenziare il maggior incremento nei territori della città metropolitana di Bologna, con 326 nuovi casi, della provincia di Reggio (+297 casi) e di quella di Parma (+285 casi); a seguire le province di Ferrara (+274), Modena (+257), Ravenna (+231), Rimini (+206), Piacenza (+138), poi Cesena (+116), Forlì (+104) e il circondario imolese (+57).

I casi attivi, cioè i malati effettivi, le persone attualmente contagiate e in isolamento, sono complessivamente 29.958 (88 in più rispetto alla rilevazione precedente). Nella quasi totalità dei casi però – 28.704 persone (132 in più rispetto alla rilevazione precedente), pari al 95,8% dei casi attivi – si tratta di persone in isolamento a casa, con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, oppure del tutto asintomatiche.

Le persone guarite tra le ultime due rilevazioni giornaliere sono state complessivamente 2.189, numero che ha fatto salire a quota 1.752.584 unità (comprese le reinfezioni) il totale delle persone contagiatesi e poi guarite in Emilia-Romagna dall’inizio dell’epidemia ad oggi.

Rispetto al monitoraggio del 17 agosto sono stati purtroppo registrati anche altri 14 decessi (alcuni dei quali relativi ai giorni precedenti): uno in provincia di Piacenza (una donna di 91 anni), due in provincia di Parma (una donna di 71 anni e un uomo di 97 anni), uno in provincia di Reggio (una donna di 73 anni), tre in provincia di Modena (tre uomini di rispettivamente 87, 95 e 100 anni), uno nel territorio della città metropolitana di Bologna (un uomo di 76 anni), uno in provincia di Ferrara (una donna di 78 anni), due in provincia di Ravenna (una donna di 86 anni e un uomo di 96 anni), due in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 102 anni e un uomo di 84 anni, entrambi del forlivese) e uno in provincia di Rimini (una donna di 89 anni).

Dall’inizio della pandemia ad oggi in Emilia-Romagna sono stati complessivamente 17.773 i decessi attribuiti al virus Sars-CoV-2.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu